Immigrato sfida i vigili: “Tanto non mi fate nulla”

Fermato perchè senza assicurazione, un immigrato irregolare ha dato in escandescenze ferendo gli agenti.

Guidava senza patente e assicurazione, ma non è passato inosservato all’occhio elettronico del targa system. Dopo una breve fuga è stato fermato dagli agenti della Polizia Locale, a quel punto ha dato in escandescenze prima al Comando di Polizia per poi ripetersi in mezzo alla strada nel centro di Montecchio Maggiore.

Protagonista dell’episodio, un immigrato irregolare di 25 anni già arrestato due volte nel 2017, che girava in macchina munito soltanto di una carta d’identità marocchina in cattivo stato. Come riporta il Gazzettino, tutto è iniziato intorno alle 12 quando la telecamera del targa system posizionata in viale Milano ha segnalato una Citroen diretta verso Montebello Vicentino priva di assicurazione. Il conducente non si è fermato all’alt ma la sua fuga è durata fino a quando è stato bloccato da una pattuglia messa di traverso sulla strada, circa un chilometro dopo. L’auto, che risultava priva di assicurazione e colpita da fermo amministrativo, è stata sequestrata insieme ad una mazzetta, una pinza e due cacciaviti che si trovavano all’interno.

Condotto al Comando e sanzionato di 7.500 euro per la lunga serie di infrazioni, a quel punto è andato su tutte le furie pretendendo la restituzione della carta di circolazione e rivolgendo frasi agli Agenti di questo tipo: “Arrestatemi pure, tanto qua in Italia non mi fate niente”. Poi si è seduto a terra ed ha iniziato a colpire tutto ciò che aveva intorno con intenti autolesionistici. Gli agenti sono riusciti a farlo uscire solo dopo esser stati costretti ad utilizzare lo spray antiaggressione. Qualche ora dopo, evidentemente non ancora appagato dall’episodio precedente, lo stesso H.Y. è stato notato seduto in mezzo alla strada sulle strisce pedonali, con evidente pericolo per la circolazione.

Stesso trattamento per gli agenti arrivati sul posto che l’hanno condotto nella vicina area verde ricevendo in cambio calci e graffi alle braccia: alla fine è stato denunciato anche per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, possesso non giustificato di strumenti atti allo scasso e presenza illegale nel territorio nazionale. A suo carico sono state avviate le pratiche per l’espulsione.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →