Uber: 2.9 milioni di sterline per rinnovare la licenza a Londra

Nuove tariffe annunciate dal regolatore dei trasporti londinese per gli operatori privati, ma Uber non è sicura di poter mantenere la licenza

Serviranno 2.9 milioni di sterline ad Uber per continuare ad operare a Londra nei prossimi 5 anni. E’ stato, infatti, presentato un nuovo piano per le licenze, da parte dal regolatore dei trasporti della capitale britannica (Transport for London): chi ha una flotta maggiore di 10.001 veicoli dovrà pagare appunto una cifra di 2.9 milioni di sterline, corrispondenti a poco più di 3.26 milioni di Euro.

Un costo rilevante, ma certamente alla portata del discusso colosso di noleggio con conducente, visto che quest’anno i ricavi dell’azienda sono stati di ben 6.5 miliardi di dollari, come riportato da TechCrunch. Tra l’altro, parlando solamente di Londra, Uber ha annunciato recentemente di avere circa 3,5 milioni di utenti, il che significa un costo di pochi centesimi per utente all’anno.

Tuttavia, non è ancora certo Uber possa effettuare questo rinnovo della licenza, pur manifestando la volontà di pagare la nuova tariffa. C’è una discussione in corso, a livello politico, per capire se la società di noleggio con conducente potrà continuare ad operare a Londra ed una decisione è attesa per la fine del mese di settembre. Un gruppo di parlamentari, infatti, ha chiesto a Transport of London di revocare la licenza, in quanto ritengono Uber “un operatore non idoneo e improprio”, accusandolo anche di non fare abbastanza per garantire la sicurezza dei passeggeri.

Ultime notizie su Uber

Tutto su Uber →