Area C Milano: noleggia la Porsche tedesca e non paga

Il chirurgo è stato intercettato ed interrogato, per non aver pagato Area C: a carico della sua Porsche c’erano 15 contravvenzioni

L’Area C ha fatto molto discutere. La necessità di pagare un ticket d’ingresso per accedere al centro cittadino ha fatto storcere il naso a molti, anche se ormai è diventata una normalità, dopo un po’ di anni. C’è, però, chi non si è arreso: è il caso di uno stimato chirurgo milanese, N.C., che ha deciso di noleggiare un’auto straniera, per la precisione una Porsche Carrera S con targa tedesca.

Il noleggio non è un reato, ma, come riportato dal Corriere Milano, ha solleticato la curiosità del pm Eugenio Fusco. Il chirurgo è stato interrogato e lui si è difeso, spiegando di non aver affittato l’auto per non pagare il ticket d’ingresso nel centro del capoluogo lombardo. Però sono emerse alcune intercettazioni, mentre N.C. sta parlando con un’amica, in cui la storia appare un po’ diversa.

Questa persona gli chiede come fa quando entra nell’Area C e lui risponde che la Porsche “È tedesca!”. E lei: “Quindi non paghi mai?”. “Mai”, la risposta, e quando lei consiglia di pagare, ride: “Infatti vado ad attivarla”. Ma il suo avvocato difensore risponde che non è colpa del suo assistito, “se l’Italia non è in grado di farsi pagare”. La polizia locale ha accertato che a carico della Porsche c’erano 15 contravvenzioni in attesa di notifica ed il chirurgo, a fine interrogatorio, ha detto di essere disposto ad immatricolare in Italia l’auto ed a pagare le multe.

Ultime notizie su Brevi

Link a notizie brevi sul mondo dell'auto

Tutto su Brevi →