Kubica impressiona nei test: il ritorno in F1 non è solo un sogno

Quali prospettive ci sono per Robert Kubica in Formula 1, dopo gli ottimi risultati nel test di ieri all’Hungaroring? Proviamo a scoprirlo

Centoquarantadue giri, più di due Gp in una giornata, su un tracciato impegnativo come l’Hungaroring. Il ritorno di Robert Kubica al volante di una monoposto di Formula 1 è stato molto più positivo del previsto e le sue parole, al termine della giornata, sono un’ulteriore conferma di quanto il polacco fosse pronto: “Non ho sentito alcun dolore, anzi sento che potrei guidare anche domani”. Non male, per un pilota assente da sette anni nel circus, dopo il grave incidente nel rally.

I test ungheresi sono però già storia e la domanda che ora si pongono tutti riguarda il futuro: Kubica tornerà nel Mondiale di F1? Dare attualmente una risposta sicura è impossibile, ma certamente quanto fatto ieri è un bel biglietto da visita. Il polacco ha dimostrato di poter reggere fisicamente senza problemi la durata di una gara, e anche molto oltre, seppur senza lo stress di sorpassi da effettuare o posizioni da difendere. Ma con temperature molto elevate. Oltre ad essersi adattato subito alle monoposto 2017, molto diverse rispetto a quelle che guidava sette anni fa.

Non ha effettuato la prova sul giro secco, seppur la Renault non sia comunque un top team attualmente, ed ovviamente non ha affrontato un weekend intero di gara. Però la classe ed il talento sono rimaste intatte, quasi come non avesse disputato l’ultimo Gp nell’ormai lontano 2010. E quindi? L’ipotesi Mondiale 2018 non è un’utopia, anche se circolano voci nel paddock su un possibile avvicendamento con Palmer già in questo 2017. Lo scopriremo solo nelle prossime settimane o mesi, ma sicuramente il ritorno in F1 da sogno è diventato possibile realtà.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →