Sesso orale mentre guida: silurato l'autista Uber

Sesso orale in auto e mentre trasporta un passeggero. Un video girato da Aner Manuel inchioda un autista di Uber in compagnia di una prostituta.

Sesso orale in auto mentre era alla guida e trasportava un cliente. Il video di Aner Manuel incastra un'autista di Uber e scatena una bufera sull'app di trasporti californiana. Il ragazzo di Boston ha diffuso su Snapchat e Facebook un filmato denunciando il trattamento ricevuto a Chicago lo scorso 16 luglio. Manuel ha raccontato di esser rimasto bloccato per due miglia a bordo di un'auto Uber mentre il conducente era impegnato con una prostituta. Pur non avendo prenotato UberPool, che consente di condividere il viaggio con altri utenti, il cliente si è trovato una donna seduta accanto all'autista ma ha pensato che si poteva trattare di una sua familiare o parente.

Invece durante il viaggio, le effusioni con la donna sono lentamente degenerate: "Quella donna era sotto effetto di stupefacenti, in curva non si reggeva - ha scritto Manuel nel post su Facebook - . Ben presto ha iniziato ad abbracciare l'autista, a baciarlo, fino a slacciargli la cintura e a praticargli sesso orale. A quel punto la misura era colma, e ho chiesto di scendere. E' stata la corsa più pericolosa e inappropriata di sempre". La scena è stata registrata dal passeggero mentre l'autista avrebbe cercato di scusarsi durante la corsa dicendo più volte "Mi dispiace" ma - secondo il ragazzo - senza impedire davvero l'accaduto.

Manuel Aner vs Uber

Come riporta Esquire, Manuel afferma di aver contattato Uber dopo circa 40 minuti comunicando l'accaduto: l'azienda gli ha offerto un credito di 10 dollari comunicandogli che avrebbe indagato sull'incidente. Dopo quattro giorni senza ricevere riposta, il ragazzo ha pubblicato il video on-line: "Ho pubblicato il video perché non stavano facendo niente, mi ignoravano, l'ho fatto per dare una piccola spinta". Interpellata sulla questione da diverse testate, la compagnia ha dichiarato di aver rimosso l’autista dalla propria flotta: "Il comportamento di questo ex autista è spaventoso e non è tollerato da Uber - ha spiegato un portavoce della compagnia -. Appena la situazione è stata segnalata, abbiamo immediatamente rimosso l'accesso a questo conducente".

  • shares
  • Mail