Tir contromano: l'autista è ubriaco, il sostituto anche

Il tir contromano sull'Adriatica era guidato da un autista ubriaco, bloccato nei pressi di Cervia. Anche il sostituto trovato positivo all'alcol-test.

tir contromano

Un tir contromano sulla statale Adriatica guidato da un autista ubriaco ha scatenato il panico a Cervia nella mattinata del 20 giugno 2017. Il mezzo pesante è stato bloccato dalla Polizia Stradale mentre procedeva in senso opposto ad alta velocità. Come riporta il Resto del Carlino, la palese violazione del Codice della Strada è avvenuta lungo il tratto della SS16 nei pressi del comune romagnolo, dove la strada si apre a quattro corsie di marcia.

Fortunatamente gli agenti di una pattuglia della Polizia Stradale che viaggiava in direzione opposta si sono immediatamente accorti di quanto stava accadendo. Grazie a sirene e lampeggianti, in pochi secondi hanno raggiunto il tir e messo di traverso la loro auto in modo da arrestare la folle corse del mezzo. Al volte c'era un uomo straniero che ha dato subito l'impressione di essere piuttosto alticcio. La prova dell’alcol test ha confermato i sospetti: il camionista ha fatto registrare un tasso alcolemico di 1,50 g/litro, contro lo zero assoluto imposto dal Codice della Strada ai guidatori professionali. Immediatamente è scattato il ritiro della patente per guida in stato di ebrezza oltre alla multa per guida contromano e il mancato utilizzo della cintura di sicurezza.

Mentre la patente veniva ritirata, la Polizia Stradale ha convocato sul posto il proprietario del mezzo, titolare di una ditta di trasporti, con un altro autista in modo da far proseguire il viaggio al camion. A sorpresa, anche il secondo autista straniero aveva un tasso di alcool nel sangue sopra il limite consentito dalla legge. Così al proprietario del mezzo è toccato parcheggiare la propria autovettura e mettersi alla guida dell’autotreno.

  • shares
  • Mail