Tra i comuni e gli autovelox, si mette in mezzo l'ACI

Patto tra Aci e enti locali, tavolo, protocollo d'intesa, nuove regole, ecc ecc ecc. Ma se invece iniziassimo ad abolire il PRA?

autovelox-controllo-assicurazione-multe-contestabili-01.jpg

Bella intervista del Presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani, che su Repubblica se la prende con gli autovelox dei comuni. Ci sono voluti anni, ma anche l'ACI si è accorta che qualcosa non va.

Quanti sono gli autovelox piazzati "per far cassa"? Tanti, troppi. Tutti lo dicono da anni, qualcuno se ne accorge solo ora. Come rimediare? Semplice e ovvio: "ci vuole un patto tra Aci e enti locali per impedire che avvenga" e ancora "con ministero, Anci e Upi cercheremo di aprire un tavolo per ottenere un protocollo d'intesa che fissi nuove regole".

Patti, tavolo, protocollo d'intesa, nuove regole. Parole in burocratese che per noi cittadini significano "passeranno anni" e/o "non se ne farà nulla".

Ci spiace, ma gira che ti rigira, abbiamo a che fare con l'ACI principalmente per quel fardello che si chiama Pubblico Registro Automobilistico. Iniziassimo ad abolire quello, sarebbe già un risparmio significativo per tutti.

  • shares
  • Mail