Mercedes Actros: sicurezza, interconnessione e consumi ridotti

Mercedes Actros: le caratteristiche della seconda generazione.

A primo sguardo la nuova versione del Mercedes Actros non trasmette nulla di nuovo esteticamente, di fatto dall’esterno risulta molto simile alla versione lanciata nel 2011, tuttavia ha ricevuto piccoli aggiornamenti per mantenere ancora una linea moderna ed elegante.

L’innovazione che Mercedes ha lanciato forse può passare inosservata al primo sguardo, ma per gli addetti ai lavori si avvicina ad una vera e propria rivoluzione. Tre i temi affrontati per il miglioramento del prodotto: sicurezza, interconnessione e consumi ridotti. Il nuovo Actros si presenta infatti con un nuovo sistema di monitoraggio e gestione della flotta e dei problemi a bordo, l’Active Brake Assist 4 (comunemente ABA4) e un consumo medio inferiore del 6,5% rispetto al modello precedente.

La Casa della Stella ha sempre dimostrato di tener conto delle esigenze dei suoi clienti, in questo caso aziende, sfruttando tutto il suo know how per presentare un prodotto completo, efficiente e sicuro come il nuovo Actros, ad un prezzo di partenza fissato a € 144,803.00.

Minori consumi e nuova trasmissione


Daimler, leader anche nel settore dei veicoli commerciali, ha cercato di interpretare le esigenze delle aziende introducendo il concetto di “Road to Efficiency”, un mantra basato su tre pilastri: riduzione dei costi, più sicurezza e più giorni su strada. Il nuovo Actros si presenta infatti con un motore rivisto, una catena cinematica di seconda generazione che garantiscono prestazioni migliori, più efficienza e consumi ridotti . Un dato importante quello relativo ai consumi, specialmente su veicoli che percorrono in media oltre 100.000 km/l’anno,  che fa registrare un abbassamento sostanziale dei costi di gestione.

L’efficienza promessa dalla casa di Stoccarda, viene rimarcata dal Predictive Powertrain Control, un nuovo sistema di gestione dei radar, che monitora il territorio circostante fino a 240 metri di distanza, per poter impostare la risposta del motore più adatta in relazione al tipo di terreno che dovrà affrontare.

Per ridurre i consumi è stata migliorata inoltre l’isteresi, che permette al camion di regolare automaticamente la velocità in base alla tratta ed ai suoi dislivelli, variando la velocità di crociera tra -10 km/h e +10 km/h.
Il Predictive Powertrain Control, abbinato alla nuova generazione dei motori ed alla catena cinematica contribuisce a far risparmiare un ulteriore 5% di carburante, migliorando l’efficienza rispetto al modello precedente in misura tra il 6% e il 10%.

Sicurezza attiva e guida semi autonoma


La sicurezza in strada è un tema quanto mai caldo negli ultimi tempi; la Casa della Stella negli ultimi anni ha investito molto per dotare i suoi veicoli di efficienti sistemi di assistenza alla guida. La guida di un veicolo di dimensioni così importanti infatti non risulta facile, soprattutto in condizioni critiche quali la svolta a destra e le manovre in città. Il mezzo può diventare un pericolo anche per gli altri poiché dalla postazione di guida non è possibile tenere sotto controllo alcune parti del veicolo quali i lati e il frontale. Mercedes si conferma tra i leader di settore introducendo un nuovo sistema di assistenza alla svolta, ed un sistema di assistenza alla frenata d’emergenza con riconoscimento dei ciclisti e dei pedoni.

Grazie ai radar a corto raggio infatti, il conducente potrà tenere sotto controllo al meglio lo spazio circostante, in una zona fino a 3,75 metri lateralmente e 18,75 di lunghezza, andando a coprire anche il semirimorchio. Attraverso questi radar, il nuovo Actros è in grado quindi di rilevare pedoni e ciclisti ed attraverso  l’Active Brake Assist 4 l’autista verrà prontamente avvisato del pericolo di collisione imminente con pedoni in movimento, assistito da una frenata d’emergenza del 50%. Questo nuovo sistema dà infatti la possibilità di evitare la collisione con una frenata o una manovra di scarto fino ad una velocità di 50 km/h.

L'interconnessione


La nuova generazione dei veicoli commerciali lanciata dalla casa di Stoccarda introduce nuove soluzioni destinate a cambiare il mercato, tra le più importanti sicuramente troviamo Mercedes-Benz Uptime e FleetBoard. Daimler con il nuovo Actros introduce il concetto di “Più tempo su strada”, ossia di sfruttare al massimo i vantaggi offerti dal veicolo, tenendolo più tempo in funzione. È noto infatti che il principale costo per le aziende da abbattere risulta essere il viaggio senza carico, poiché incide fortemente sui bilanci aziendali. Con FleetBoard, Mercedes lancia un nuovo sistema di gestione della flotta: ogni autocarro è connesso ad internet 24/24h. Grazie all’interconnessione intelligente tra veicoli, conducenti e gestione degli ordini, si possono così studiare i percorsi, lo stile di guida, i consumi, ed ottimizzare tutta la logistica per sfruttare al massimo la propria flotta, tenendo sempre sotto controllo ogni mezzo.

Mercedes-Benz Uptime è invece il nuovo servizio di assistenza Mercedes, che sfrutta l’interconnessione tra i mezzi ed una nuova centralina a bordo che monitora ogni aspetto del veicolo con oltre 400 sensori. Questo sistema permette di  avere sempre sotto controllo lo stato del mezzo e prevenirne i danni dovuti a malfunzionamenti ed usura, avvertendo preventivamente il conducente degli interventi di manutenzione e riparazione, dando modo di limitare e prevenire i tempi di fermo.

I motori


La novità più grande nel nuovo Actros sono di fatto la nuova generazione di motori, ottimizzati e rivisitati, assieme alla nuova catena cinematica, che rispetto alle versioni precedenti riduce al massimo gli attriti. Il nuovo motore presenta infatti un nuovo sistema di iniezione X-PULSE che dispone di un amplificatore di pressione integrato, un rapporto di compressione aumentato ed un turbocompressore asimmetrico.

Anche l'asse motore, dotato ora di un  nuovo sistema di alimentazione di olio variabile in funzione del fabbisogno, riduce i consumi di un ulteriore 0,5 percento. Questa innovazione per gli assi posteriori limita le “perdite per sbattimento” delle ruote dentate che girano nel bagno d'olio.

Per quanto riguarda la catena cinematica, ora riprogettata con trasmissione del cambio PowerShift, per un incremento delle prestazioni che risultano sensibilmente superiori specialmente ai bassi regimi. Ad esempio, a una velocità di 65 km/h e con un regime di circa 890 giri/min, il motore eroga circa il 10% di potenza in più rispetto al modello precedente.

Allestimenti e prezzi


La gamma Actros viene proposta in  11 varianti di cabina, in due misure di larghezza, cinque linee del tetto (CompactSpace, ClassicSpace, StreamSpace, BigSpace e GigaSpace) e tre versioni di tunnel motore (320 mm, 170 mm, pianale piatto). Il modello di punta della gamma dei veicoli commerciali di linea Mercedes è totalmente personalizzabile e per venire incontro a tutte le esigenze di ogni azienda, viene costruito anche su misura a partire da € 144,803.00.

  • shares
  • Mail