Multe ZTL Napoli: attacco hacker, sanzioni annullate

Migliaia di multe per accesso non autorizzato alla ZTL di Napoli sono state annullate, a causa di un attacco hacker al server

auto multa

Il lavoro di un hacker e migliaia di multe vengono annullate. E’ quanto accaduto a Napoli, per quanto riguarda le sanzioni per accesso non autorizzato all’interno della ZTL della città partenopea. Il tutto è iniziato oltre un anno fa, il 5 marzo 2016, quando si verifica un violento attacco al server, che gestisce le contravvenzioni di Napoli, e vengono oscurati tutti i dati immagazzinati.

Come detto, si tratta di un attacco molto importante, visto che serve oltre un anno per ripristinare questo server, con una procedura conclusa solamente il 27 aprile scorso. Come riportato dal Corriere della Sera, però, una volta completato il procedimento, arriva l’amara sorpresa: una fetta importante delle foto, immagazzinate per documentare le infrazioni, è stata irrimediabilmente cancellata.

Un danno economico pesante per le casse del comune, visto che la visione della foto è un elemento essenziale per poter emettere la multa. A questo punto, per evitare una serie elevata di ricorsi, il Comune di Napoli ha deciso di richiedere al Prefetto l’annullamento del verbale, se non è possibile porre in visione l’immagine. Non è stato comunicato il numero esatto, ma la stima delle sanzioni annullate è di migliaia.

  • shares
  • Mail