Gp Monaco F1 2017: le pagelle di Montecarlo

Gp Monaco F1 2017: voti e valutazioni, semi serie, sulla gara più prestigiosa della stagione.

vettel-gp-monaco-2017-2.jpg

La Ferrari centra una doppietta da sballo nel GP di Monaco, dove Sebastian Vettel viene incoronato Re del Principato davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen, velocissimo in qualifica ma un po' meno in gara, ed al redivivo Daniel Ricciardo. I primi due gradini del podio di Montecarlo sono stati occupati da piloti Ferrari sedici anni dopo l'impresa firmata Schumacher-Barrichello, pochi mesi dopo il primo storico titolo ottenuto dal tedesco di Kerpen con il Cavallino.

Bottas ha confermato la propria solidità in un week end difficile per la Mercedes, riuscendo nel finale a respingere senza troppi affanni un Verstappen che ha visto per la prima volta il traguardo nelle strette strade del Principato. Vediamo dunque i promossi ed i bocciati della gara più particolare e prestigiosa del Mondiale di Formula 1.

Sebastian Vettel: voto 9


Vettel esulta Monaco

Si conferma animale da gara centrando il suo secondo successo a Monaco dopo aver mancato, il giorno prima, la pole per una manciata di millesimi. Non era facile battere un Raikkonen sembrato durante le prove più a suo agio con la monoposto. Lui ci riesce mostrando un passo di gara superiore a quello del finlandese, che si manifesta nei giri al limite fatti dopo la sosta del compagno di squadra, nei quali si è preso la testa della corsa.

Kimi Raikkonen: voto 8


raikkonen-gp-monaco-2017-2.jpg

Grandissimo in qualifica, dove centra una pole che per lui mancava dal 2008 come per la Ferrari a Montecarlo, quando proprio fu proprio lui, secondo, ad essere in prima fila accanto a Massa. In gara, dopo una buona partenza tende un po' ad addormentarsi poco prima del primo pit-stop, quando ci mette quasi due giri a doppiare Wehrlein e Button. Viene superato da Vettel ai box non perchè il tedesco abbia goduto di una strategia migliore, ma perchè in gara è stato semplicemente più veloce lui.  Più gelido e meno loquace del solito, ed è tutto dire, sul podio e nelle interviste del dopo gara, a testimonianza di quanto ci tenesse alla vittoria.

Daniel Ricciardo: voto 7,5


ricciardo-gp-monaco-2017.jpg

Dopo un inizio di stagione sfortunato, in cui è quasi sistematicamente arrivato dietro al compagno di squadra Verstappen, il sorridente australiano ritrova se stesso negli stretti tornanti del Principato arrivando terzo, grazie ad una strategia che ha pagato anche per i giri veloci che ha saputo fare poco prima della sosta ai box. Strategia che ha mandato su tutte le furie Verstappen, incredulo sul fatto che Ricciardo potesse stargli davanti dopo il pit stop, ma i meriti del pilota di Perth sono stati evidenti nel saper cogliere l'occasione con le gomme usurate.

Carlos Sainz: voto 7


sainz-gp-monaco-2017.jpg

Ottima gara in un inizio di stagione decisamente positivo per lui. Anche a Montecarlo dimostra di essere pronto per un grande team centrando il sesto posto con una Toro Rosso sulla carta inferiore a team decisamente più blasonati. Come spesso gli capita, batte il proprio compagno di squadra Kvyat.

Lewis Hamilton: voto 4


hamilton-gp-montecarlo-2017.jpg

Come suggerisce l'immagine, un week end al buio. Durante le prove non trova mai il feeling con la sua Mercedes, ed in gara, a Montecarlo, una cattiva qualifica si paga. Quello che sorprende, oltre a non vederlo sempre in testa come in passato, è il suo rendimento altalenante che lo ha reso grandissimo a Barcellona ed assolutamente dimesso nel weekend monegasco, quando già dopo le qualifiche ha alzato bandiera bianca: "il week end è finito per me, spero di andare a punti."

Esteban Ocon: voto 4


ocon-gp-montecarlo-2017.jpg

Paga l'inesperienza con l'errore che lo manda contro le barriere, all'uscita delle piscine, nell'ultima sessione di prove libere. Perde quindi la fiducia prima nelle qualifiche e poi nella gara, dove non riesce ad entrare in zona punti. Se ha stoffa, come ha fatto vedere fino alla gara odierna, si rifarà presto.

Sergio Perez: voto 3


perez-gp-monaco-2017-2.jpg

Anche per lui un inizio di stagione molto positivo, ma oggi ha scambiato il circuito di Montecarlo per una pista di autoscontri, centrando ogni avversario gli si ponesse davanti.

Jenson Button: voto 3


button-gp-monaco-2017-2.jpg

Era andato tutto bene fino a quando non ha ricevuto gli auguri di Alonso. Scherzi a parte, riesce con una buona qualifica a far entrare per la prima volta la McLaren Q3. In gara cerca di affidarsi come ai vecchi tempi a strategie in controtendenza rispetto alla maggioranza dei piloti, ma al contrario dei vecchi tempi oggi non hanno pagato, lasciandolo dove era partito. In ultima posizione, dove è rimasto fino a quando non ha tentato di buttare in mare la Sauber di Wehrlein, centrandola sulla fiancata.

La gara: voto 6


start-gp-monaco-2017-2.jpg

Montecarlo è così: se non piove non si vedono sorpassi. E la tradizione è stata mantenuta anche quest'anno, dove lo spettacolo vero si è visto di più in qualifica, con i più veloci che giravano sfidandosi a colpi di millesimi. Persino al via è filato tutto liscio, senza che nessuno sia rimasto intrappolato nell'imbuto della Sainte Devote. Solo a fine gara, complici frustrazione e deconcentrazione, si sono visti tentativi di sorpasso di Button e Perez, con risultati che è meglio non commentare!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail