Volkswagen Golf 6: nuove ipotesi

Equipaggiamento più ricco, aumento della qualità. Sembrano essere questi i cardini del progetto Golf Mk VI, l’erede del modello attuale il cui progetto, a quanto si legge, ha subito un’accelerazione (contrariamente a quanto riportato poco tempo fa). Naturalmente la nuova Golf, nelle intenzioni dei progettisti e i guru del marketing Volkswagen, non arriverà ad avere

di Ruggeri


Equipaggiamento più ricco, aumento della qualità. Sembrano essere questi i cardini del progetto Golf Mk VI, l’erede del modello attuale il cui progetto, a quanto si legge, ha subito un’accelerazione (contrariamente a quanto riportato poco tempo fa). Naturalmente la nuova Golf, nelle intenzioni dei progettisti e i guru del marketing Volkswagen, non arriverà ad avere l’immagine e la percezione qualitativa dell’Audi A3, situtata a un livello di posizionamento comunque più elevato.

Il design dovrebbe proseguire un nuovo filone che verrà inaugurato con la Volkswagen Tiguan, anche lei in avanzata fase di progetto (anzi, ci pare che l’auto sia già pronta in ogni sua parte). Dal punto di vista della meccanica, invece, la piattaforma dovrebbe essere la medesima della Golf V, una scelta che privilegia il risparmio di tempo e di costi. Dovremmo trovare, tuttavia, una sospensione posteriore multilink totalmente nuova.

I motori dovrebbero essere più o meno quelli della gamma attuale. Naturalmente vedremo il nuovo 1.4 TSI da 120 Cavalli. La trasmissione comprenderà anche una nuova versione del semiautomatico DSG a doppia frizione, in cui le marce dovrebbero diventare sette (!).
Tra le versioni di punta, spiccheranno la sportivissima R32 e un modello particolarmente adatto agli ambientalisti incalliti: una versione BlueMotion con livelli di emissione bassissimi.

L’appuntamento è fissato per il prossimo marzo, al Salone dell’Auto di Ginevra.


Via | Autoexpress

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →