Tesla: arriva la spiegazione per le ricariche lente

Finita al centro di un caso sollevato da un cliente, Tesla ha immediatamente fornito la sua spiegazione.

In settimana Tesla ha affrontato un piccolo caso, aperto da alcuni clienti che lamentavano tempi di ricarica più lunghi rispetto alla capacità delle ormai famose colonnine di rifornimento supercharger sparse negli Stati Uniti. Durante un viaggio un cliente ha infatti ricaricato più volte la sua auto in diverse stazioni di ricarica, in nessuna delle quali è però riuscito ad ottenere una potenza maggiore di 90 kW, contro i 120 kW disponibili.

Lo ha fatto presente sul forum del Tesla Motors Club e, come già avvenuto in passato, non si è fatta attendere la spiegazione da parte dell’azienda di Elon Musk. Tesla ha infatti spiegato che dopo un certo numero di ricariche “ad alta velocità”, il sistema di gestione della batteria limita la velocità di ricarica per prevenire il degrado delle stesse. Come riporta Electrek, la notizia del limite alle ricariche veloci ha suscitato una certa indignazione tra gli utenti intervenuti nel thread, anche se va sottolineato come quello citato sia un caso limite, visto che il cliente ha ammesso di aver utilizzato esclusivamente ricariche veloci negli oltre 300 rifornimenti fatti. Al contrario di quanto succede con la grande maggioranza dei clienti Tesla che ricaricano l’auto nel loro garage.

Tesla ha comunque tenuto a precisare in una dichiarazione che la limitazione via software della velocità di ricarica sia adottata per offrire il meglio ai suoi clienti: “La velocità di ricarica potrà leggermente diminuire dopo un gran numero di ricariche ad alta intensità. Ciò è dovuto ai cambiamenti fisici e chimici all’interno delle cellule delle batterie. La nostra tecnologia di controllo è progettata per mantenere la batteria sicura e preservare la massima capacità della cellula in tutte le condizioni. Per mantenere la sicurezza e mantenere la massima portata, è necessario rallentare la velocità di carica quando le cellule sono troppo fredde, quando lo stato di carica è quasi al massimo, ed anche quando le cellule si degradano con l’età. Questo cambiamento può aumentare il tempo totale ai Supercharger di circa 5 minuti e riguarderà meno dell’1% dei nostri clienti.”

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Auto Elettriche

Tutto su Auto Elettriche →