F1: Vijay Mallya, patron Force India arrestato

Il patron del team di Formula Uno però twitta: "Tutto previsto, solita montatura dei media indiani"

Sahara Force India's owner Vijay Mallya attends the launch of the Sahara Force India Formula One car for the 2017 season, the VJM10, at the Silverstone motor racing circuit near Towcester, central England on February 22, 2017.  / AFP / OLI SCARFF        (Photo credit should read OLI SCARFF/AFP/Getty Images)
Formula 1 - Vijay Mallya è stato arrestato a Londra: questo è quanto è stato comunicato da Scotland Yard che non ha fatto altro che confermare quanto da tempo quasi ci si attendeva, visto che il patron della Force India aveva da tempo una spada di Damocle sulla sua testa per bancarotta fraudolenta, a causa del fallimento della sua compagnia aerea, la Kingfisher. I fatti risalgono al 2013, e non a caso progressivamente, il vulcanico patron del team di Formula 1 si era mostrato sempre meno nei box di tutto il mondo.

Circa due mesi fa poi, il governo indiano aveva avanzato richiesta ufficiale di estradizione. Ecco il perchè dell'assenza di Vijay, presente nel 2016 solo al round di Silverstone. C'è da sottolineare che, a sentire il boss del team indiano con base vicino Silverstone, si trattava di un qualcosa di programmato e consolidato e che dietro ci sia la pressione da parte dell'India che lo rivorrebbe nei confini d'origine.

BAHRAIN, BAHRAIN - APRIL 16: Esteban Ocon of France driving the (31) Sahara Force India F1 Team VJM10 leads Carlos Sainz of Spain driving the (55) Scuderia Toro Rosso STR12 on track during the Bahrain Formula One Grand Prix at Bahrain International Circuit on April 16, 2017 in Bahrain, Bahrain.  (Photo by Lars Baron/Getty Images)

"E' la solita montatura della stampa indiana. Il processo inizia oggi come era preventivato" ha twittato Mallya. Una notizia questa comunque che non preclude la vita e la salute del team di Formula Uno, indipendente dagli altri asset del proprio padrone, oltretutto considerando il buon inizio del team in questo 2017 con entrambe le vetture di Perez e Ocon a punti in tutte e tre le gare, e con il quarto posto nel mondiale Costruttori.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail