Skoda Vision-E: il SUV elettrico debutta a Shanghai

A Shanghai debutta la Skoda Vision-E che anticipa la strategia elettrica del marchio ceco.

Al Salone di Shanghai si inaugura una nuova era per Skoda. Il costruttore boemo ha presentato la Skoda Vision-E, prima elettrica pensata per anticipare la nuova strategia che andrà a coinvolgere la gamma. Il debutto delle EV è ancora lontano, si parla del 2025, ma già nel 2019 potremo vedere le prime applicazioni di queste tecnologie su auto come la Skoda Superb che con il suo restyling introdurrà la prima motorizzazione ibrida Plug-in di Skoda.

Lunga 4 metri e 68 centimetri, la Skoda Vision-E si basa sulla nuova piattaforma elettrica modulare MEB. Il passo è di 285 centimetri mentre l'abitacolo può contenere 4 passeggeri e risulta particolarmente spazioso vista l'assenza di un tunnel centrale e degli organi meccanici tipici di un'auto con motore tradizionale. Il powertrain è totalmente elettrico e dispone di 306 cavalli sviluppati da due motori, uno per asse. L'autonomia è di 500 chilometri mentre la velocità massima è di 180 chilometri all'ora. Per caricare le batterie si può utilizzare un sistema wireless che in mezz'ora ripristina l'80% della carica.

La Skoda Vision-E però non anticipa solo il powertrain elettrico ma anche la guida autonoma. Si tratta di un sistema di livello tre, con volante fisso e funzioni come il Traffic Jam Assist, parcheggiatore autonomo e guida autonoma in autostrada. Restando in tema di sicurezza Skoda ha evoluto anche l'infotainment creando un sistema di eye tracking che permette al guidatore di vedere le informazioni sui vari schermi a seconda di dove sta guardando. Ogni passeggero ha uno schermo con controlli gestuali e un sistema di carica wireless per smartphone integrato nelle portiere.

  • shares
  • Mail