Porsche al Salone di Ginevra 2017 Live [Video]

Alla rassegna ginevrina Porsche fa la funambola fra innovazione e (radicata) tradizione: fra giardinette da corsa e mostri da pista ce n'è per tutti i gusti.

Al Salone di Ginevra 2017 la novità più fotografata dello stand Porsche è la Panamera Sport Turismo: dopo essere stato anticipato nelle forme e nell’impostazione dalla concept-car omonima, svelata al Salone di Parigi 2012, il nuovo modello di Zuffenhausen mira ora a conquistare una clientela ricercata; la stessa che necessità di una maggiore spaziosità di carico rispetto alla sedan di derivazione ma non vuole optare per la “solita” Cayenne.

Ecco quindi che la Panamera si veste da giardinetta ed il risultato estetico finale - una sorta di Shooting-Brake - non è affatto male. La volumetria di carico oscilla fra i 520 litri (425 per le ibride) ed i 1.390 (1.295). Gli oltre 5 metri di lunghezza sono dissimulati da un corpo vettura slanciato e muscoloso.

Sotto il vestito c’è tutto il meglio della seconda generazione della Panamera a 3 volumi: sono previsti propulsori a benzina, diesel ed ibridi con potenze dai 330 ai 680 CV, con versioni a trazione posteriore o integrale e cambio automatico a 8 marce. A richiesta le ruote posteriori sterzanti e le sospensioni attive. La Panamera Sport Turismo sarà ordinabile dal 7 ottobre con prezzi di listino a partire da 101.500 euro.

A Ginevra spazio anche per la motorizzazione più potente della Panamera e relativa versione Sport Turismo, quella della Turbo S E-Hybrid: unisce un V8 biturbo da 550 CV ad un motore elettrico da 136 con batterie agli ioni di litio da 14 kWh, per una potenza complessiva di 680 CV e ben 850 Nm di coppia motrice. La trasmissione si affida invece alle 4 ruote motrici e al cambio automatico Pdk a otto marce.

Le prestazioni sono da supercar, con il classico zero-cento divorato in 3,4 secondi ed una velocità massima di 310 orari. Il consumo medio omologato è pari a 2,9 litri/100 km e l’auto può percorrere circa 50 km in modalità elettrica, a emissioni zero. Il prezzo per questo razzo ibrido parte da poco meno di 192mila euro.

Mentre a chi cerca le emozioni della guida in pista è dedicata la rinnovata 911 GT3. Il suo 6 cilindri boxer aspirato da 4 litri tocca ora quota 500 CV e 458 Nm di coppia motrice e può essere abbinato al cambio manuale o all’automatico PDK: nel primo caso lo sprint zero-cento è completato in 3,8 secondi, che diventano 3,2 se si rinuncia al pedale della frizione. Per entrambe la velocità massima è nell’ordine dei 315 orari. La nuova GT3 pesa 1,413 kg col cambio PDK, e 16,7 Kg in meno se si opta per la trasmissione manuale: entrambe le versioni vantano di serie l’asse posteriore sterzante.

  • shares
  • Mail