Vigile parcheggia nello spazio per disabili e si automulta

L’agente della Polizia municipale del Comune pugliese di Francavilla Fontana sbaglia, ma si ravvede pubblicamente.

vigile_urbano

Si accorge di aver parcheggiato per distrazione in un posto auto riservato ai disabili e il vigile urbano del comune pugliese di Francavilla Fontana "si multa" da solo. Resta anonimo l'autore di un gesto che riconcilia con la categoria di dipendenti pubblici più ostica e agli automobilisti.

Lo scorso 18 gennaio il vigile aveva parcheggiato con l’auto di servizio su uno spazio riservato ai portatori di handicap in via San Giovanni Bosco, a Brindisi, dunque fuori dal suo Comune. Dopo aver riconosciuto l’errore, ha deciso di "automultarsi", donando 85 euro all’associazione “Cuore amico” da sempre impegnata sul fronte delle persone svantaggiate. Un gesto simbolico, anche quello non passato non inosservato.

Il sindaco di Francavilla Fontana Maurizio Bruno ha apprezzato, anche se sulla pagina Facebook del Comune i toni sono fin troppo amari: "Così come sono stato estremamente duro con il nostro vigile urbano allo stesso modo non posso che apprezzare la sua decisione di devolve una somma in beneficenza. Ha pagato due volte: disciplinarmente con il richiamo scritto ed economicamente, automultandosi”. E poi la stoccata polemica: “Lui non è stato né il primo dipendente pubblico in Italia a commettere una mancanza né sarà forse sarà l’ultimo. Anche davanti a evidenti trasgressioni, c’è chi si difende, si giustifica e addirittura si oppone in giudizio”.

  • shares
  • Mail