Mercato auto Italia: +10,1% a gennaio 2017

Nessun rallentamento nelle vendite, siamo al 32 mesi di crescita consecutiva e il GPL torna fenomeno: +30%

mercato-auto

Il mercato dell'auto a gennaio 2017 cresce in Italia del +10,1%, con 171.556 vetture immatricolate rispetto alle 155.851 del gennaio 2016, a loro volta +18% sul primo mese 2015. Siamo ormai a 32 mesi di crescita consecutiva, con incrementi annui che hanno sfiorato il 16% sia nel 2015 che nel 2016, e dunque il primo pensiero è alla mancanza di qualsiasi rallentamento di un settore che soffre in modo diverso dell'economia del nostro paese. Una valutazione più profonda però deve tener conto del passato, che il mercato auto ha bisogno di un fisiologico svecchiamento del parco circolante, e che negli anni compresi dal 2010 al 2015 questo semplicemente non è avvenuto. Possiamo sintetizzare che, per buona parte, la spinta in avanti delle vendite vive di un profondo arretrato.

Mercato auto Gennaio2017, le vendite per marca by Blogo Motori on Scribd


 

L’anno 2017 si apre con un dinamico mese di gennaio che, grazie alle forti promozioni commerciali delle Case automobilistiche e delle loro Reti di vendita, è riuscito a sostenere gli acquisti delle famiglie e ad accelerare il percorso di rinnovo del parco più anziano che ancora oggi presenta un’età media intorno ai 10 anni”, questo il commento di Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere. Il punto quindi è chiaro, come del resto le prospettive: “ Secondo la nostra stima il tasso di crescita per l’anno in corso si manterrà tonico attorno al 7%” prosegue Nordio “con 1.955.000 immatricolazioni di autovetture, circa 130.000 unità in più rispetto alle 1.825.000 dell’anno 2016”.

Il Centro Studi Promotor ipotizza per il 2017 un volume di immatricolazioni addirittura superiore, di 2.031.000 unità, quindi una crescita sul 2016 di circa l’11%, sottolineando che, mentre nella crisi che ci stiamo lasciando faticosamente alle spalle il prodotto interno lordo ha subìto un calo massimo di circa il 9%, per il mercato dell’auto la contrazione massima è stata del 48%. La sostanza sta nel dover ammortizzare centinaia di migliaia di vetture obsolete con un nuove auto, disegnando però un mercato che non assomiglia al precedente.

gennaio2017_top_10.jpg

Buono l’andamento di crescita per quasi tutti i segmenti del mercato, con le utilitarie che cedono qualche decimo di quota alle city car e quasi un punto al segmento C, mentre flette l’alto di gamma, così come le station wagon e tutti i monovolume, usciti dalla shopping list degli italiani. La novità di questo inizio 2017 è casomai il calo del diesel e la salita verticale del Gpl, che segna in gennaio un incremento superiore al 30%. Con volumi ben diversi, in crescita di oltre il 40% le ibride e le vetture elettriche, che incrementano i volumi venduti del 63,5%.

Gli acquisti del 2016 hanno certificato un primo semestre tutto dettato dai privati, e il secondo trainato dalle flotte. Gennaio 2017 si presenta riproponendo questo ciclo con una crescita del 4,7% degli acquisti dei privati, che si confronta con lo stesso periodo 2016 in crescita già di quasi il 24,5%, . Un risultato molto positivo caratterizza anche le vendite a società, che crescono di oltre il 33%, grazie al contributo del “Superammortamento” per l’acquisto di beni strumentali. Ma proprio quella fiscale è una incognita, come sottolinea Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto, l'associazione che rappresenta i concessionari di tutti i brand commercializzati in Italia: "Il 2017 parte come un dragster, ma al Governo un monito: non aumentate l’Iva, non pensate a pedaggi sulle strade statali o altro. Gli automobilisti, tartassati per anni senza scrupoli, hanno bisogno di una diminuzione della pressione fiscale, non di aumenti

Mercato auto Gennaio 2017, segmenti e alimentazione by Blogo Motori on Scribd


  • shares
  • Mail