Ces 2017 Live: la mobilità Hyundai

Hyundai presenta al Ces di Las Vegas la proria vision sulla mobilità del futuro.

di re.mar.

Dal CES di Las Vegas, le immagini live della Hyundai Ioniq Autonomous Drive elettrica. C’è da rimarcare come la versione 100% elettrica sia disponibile in Italia. Le Ioniq stanno effettuando test sulle strade adiacenti l’area espositiva, mentre all’interno dei padiglioni viene spiegato cosa significa esattamente “guida senza pilota” attraverso simulatori di realtà virtuale.

L’ Healthcare Cockpit, è una strumentazione virtuale che collega l’auto al guidatore per monitorare il suo stato, aumentare la sua reattività e allo stesso tempo il suo benessere durante la guida. Ma le novità non finiscono qui.

Più in generale la casa automobilistica sud-coreana espone la sua visione di mobilità del futuro, dalla guida autonoma intelligente, a nuove soluzioni di iperconnettività, per integrare sempre più l’auto alla vita quotidiana degli automobilisti abbattendo le “barriere” tra mobilità, casa e lavoro. Il tutto nel segno di un’auto iper-connessa che renda il proprio stile di vita più confortevole grazie all’interazione tra le tecnologie Smart House e Connected Car.

Tornando all’abitacolo benessere, l’obiettivo di Healthcare Cockpit delineato da Hyundai è quello di creare una esperienza di guida che possa “sostenere uno stato mentale positivo dell’automobilista” grazie a una tecnologia biometrica che monitora lo stato fisico e mentale del conducente e interviene se necessario. Come? Ad esempio regolando automaticamente il sedile del guidatore in una posizione più eretta oppure facendo partire un massaggio lombare, se serve.

Se invece dovesse aumentare la frequenza cardiaca, ad esempio a causa di uno stato di rabbia, il sistema prevede la fuoriuscita di un profumo calmante, alla lavanda o all’eucalipto, nell’abitacolo. Anche l’illuminazione, la temperatura e la musica possono essere cambiate automaticamente a seconda dell’umore del guidatore, mentre la maggiore connettività renderà sempre più facile restare in contatto con familiari e amici. In tema di responsabilità sociale, Hyundai ha presentato poi gli esoscheletri indossabili, sviluppati per offrire libertà di movimento ai clienti che vivono situazioni critiche.

Hyundai ha confermato anche che lancerà il suo nuovo Suv a idrogeno per il 2018, per presentarlo al Salone di Ginevra. Il vice presidente esecutivo Seung Ho Hwang ha spiegato dal Ces di Las Vegas che il nuovo Suv, pur “poggiando” ancora convintamente sul sistema a celle di combustibile, al contrario dell’attuale ix35 sarà costruito su una piattaforma completamente nuova e dallo stile unico, per un modello più leggero e a un prezzo più basso delle 53mila euro di oggi.

Ad Auto Express, Tae Won Lim, vice presidente senior, Central Advanced Research and Engineering Institute della casa automobilistica coreana, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo è quello di sviluppare un sistema più economico, più durevole, più affidabile e più efficiente. Sarà una piattaforma tutta nuova, design particolare e facile da montare”. Quanti km si potranno fare con il nuovo SUV a idrogeno? “Molto più delle 300 miglia attuali”, con gli addetti lavoro che sempre Auto Express hanno riferito che la “copertura” potrebbe raggiungere anche le 403 miglia (650 km).

Ultime notizie su Hyundai

Hyundai viene fondata nel 1967 e rappresenta una fra le due metà del gruppo coreano Hyundai-Kia Automotive Group, realtà ormai consolidate del panorama automobilistico mondiale. L’azien [...]

Tutto su Hyundai →