Tesla: patteggiamento con i clienti norvegesi

La casa americana ha raggiunto un accordo con i clienti norvegesi evitando il processo.

tesla_2015_frankfurt_iaa_004.jpg

Quello che si sta per concludere sarà sicuramente ricordato come uno degli anni più altalenanti della giovane storia di Tesla. Dopo i guai legati all’incidente di maggio ed i successi autunnali colti a Wall Street, è di questi giorni la notizia che l’azienda americana ha patteggiato un risarcimento nei confronti dei propri clienti in Norvegia.

Tesla ha infatti raggiunto un accordo extragiudiziale con i 126 clienti norvegesi che avevano fatto causa, presso la Corte Distrettuale di Oslo, perchè le prestazioni delle loro auto non corrispondevano a quanto dichiarato dalla Casa.

Al centro della controversia la potente Tesla S P85D Performance Dual Motor 4WD, in grado di erogare quasi 700 cavalli per la Casa, al contrario di quanto dichiarato dai ricorrenti che indicavano come potenza disponibile "solo" 469 cavalli. Come riporta Reuters, non sono stati forniti i dettagli dell'accordo, ma fonti norvegesi parlano della possibilità di scelta tra un importo vicino ai 7.000 dollari, pari a circa la metà della richiesta, oppure tra una serie di aggiornamenti per la propria auto. Grazie a quest'intesa, Tesla eviterà il procedimento legale.

La Norvegia è per Tesla il secondo mercato al mondo dopo gli Stati Uniti, grazie ai ricchi incentivi offerti dal Governo per la diffusione dei veicoli elettrici, ma le vendite per l'azienda californiana sono calate, rispetto al 2015, del 28%, in gran parte per l'aumentata concorrenza delle auto ibride.

  • shares
  • Mail