Guida autonoma: nuove leggi nel Michigan

Con il disegno di legge appena approvato, il Michigan vuole attirare le aziende automobilistiche nel proprio territorio per incentivare lo sviluppo delle tecnologie legate alla guida autonoma.

Michigan - Il Governatore Rick Snyder, ha recentemento firmato un pacchetto di leggi che permette la libera circolazione dei veicoli a guida autonoma sulle strade del Michigan. Più in dettaglio, le nuove leggi definiscono più chiaramente le modalità di sperimentazione, utilizzo e vendita di tecnologie legate ai veicoli a guida autonoma, disciplinandone anche l’utilizzo su strade pubbliche.

Con le nuove norme, nel Michigan sarà possibile sperimentare veicoli senza volante o pedaliere, indispensabili per l’intervento umano in caso di necessità, al contrario di quanto prevedono le norme californiane, che vietano la circolazione di auto completamente autonome come il prototipo di Google. Il testo riserva anche la possibilità, ai soli costruttori di automobili, di sviluppare una rete di veicoli a guida autonoma per l’utilizzo on demand.

Questo, come riporta Fortune, è uno dei punti della legge contestato apertamente da società come Google, Apple ed Uber che, non essendo produttori, verrebbero escluse dalla possibilità di testare le loro tecnologie o creare una propria rete di veicoli on demand, senza un accordo con un costruttore tradizionale. Uber, nel commentare la notizia, fa sapere attraverso un suo portavoce: “Forse è ancora presto per scrivere leggi statali per questa nuova tecnologia: molte di queste norme possono magari funzionare nel Michigan, ma noi non pensiamo che debbano essere prese come modello dagli altri stati”. La battaglia per la leadership sulla guida autonoma è soltanto all’inizio.

  • shares
  • Mail