Guida col cellulare: tecnologia israeliana in arrivo

Con il nuovo sistema sarà possibile monitorare anche il comportamento all'interno dell'auto.

Venezia - La stretta sui controlli più volte annunciata dal Governo e dalla Polizia di Stato, contro il dilagante malcostume dell'utilizzo del cellulare mentre si guida, potrebbe essere presto resa più agevole dall'arrivo di una tecnologia israeliana di derivazione militare. Come riporta il Gazzettino, quello di Venezia potrebbe essere uno dei primi Dipartimenti di Polizia Locale ad utilizzare il nuovo strumento, a partire dal 2017.

Il sistema si basa su un software che gestisce 6 telecamere installate su un auto civetta, in grado di registrare, durante la fase di controllo, le targhe delle auto che incrocia ed interrogare i vari database ministeriali per sapere se i mezzi sono in regola con l’assicurazione, la revisione o se risultano rubati. Ma non è tutto: le telecamere registrano in alta definizione anche i comportamenti alla guida degli automobilisti, scoprendo ad esempio, se viene utilizzato il cellulare, se la cintura è allacciata o se si passa col rosso.

Al termine del turno della pattuglia, le immagini vengono scaricate sul server del comando. I video possono essere messi a disposizione delle altre forze dell’ordine per indagini su episodi di microcriminalità. Il Comandante della Polizia Locale di Venezia ha comunque assicurato che il nuovo sistema non verrà utilizzato per multare le auto in divieto di sosta. Per quelle, in effetti, esiste già lo Street Control.

  • shares
  • Mail