Nico Rosberg si ritira dalla Formula 1

Nico Rosberg, neo campione del mondo ha annunciato il ritiro dalla Formula 1.

nico-rosberg-si-ritira-dalla-formula-1.jpg

Nico Rosberg si ritira dalla Formula 1. Con un post su facebook ed una conferenza stampa andata in diretta facebook sulla sua pagina ufficiale, il neo campione del mondo di Formula 1 Nico Rosberg ha deciso per il suo ritiro immediato.

Dopo aver conquistato il titolo mondiale sul circuito di Yas Marina, oggi il tedesco ha lasciato a Facebook il suo messaggio per spiegare le sue motivazioni alla base, oltre al gran gala della FIA tenutosi a Vienna:

"Voglio cogliere l'occasione per annunciare questa notizia: ho deciso di chiudere la ma carriera nel mondo della Formula Uno adesso. E' un qualcosa di difficile da spiegare. Sin da quando avevo sei anni avevo un sogno, ed era quello di diventare campione del mondo di Formula 1. Ora l'ho raggiunto ed ho dato tutto per questo sogno per 25 anni grazie anche all'aiuto di chi mi circonda, con l'aiuto dei tifosi, della mia famiglia e dei miei amici"

Queste le prime parole di Nico Rosberg a cui poi si è aggiunto il suo commiato finale su Facebook:

"Da 25 anni sono nel mondo delle corse, ed il mio sogno, il mio obiettivo è sempre stato quello di diventare campione del mondo di Formula Uno. Attraverso il duro lavoro, il dolore, i sacrifici, questo è sempre stato il mio target. Ora ce l'ho fatta. Ho scalato la mia montagna, sono arrivato alla vetta. La mia emozione più forte in questo momento è un sentimento di profonda gratitudine verso tutti coloro che mi hanno sostenuto per aver reso possibile questo sogno".

Rosberg campione 2016

Il suo post continua parlando di quella che è stata la stagione, della pressione intorno a lui e del momento in cui ha preso questa decisione:

"Questa stagione è stata dannatamente difficile. Ho spinto come un matto in ogni area, ad ogni gara, dopo le delusioni degli ultimi due anni. Queste hanno alimentato la mia motivazione a dei livelli che non avevo mai sperimentato prima. E naturalmente, che hanno avuto un impatto su tutte le persone che amo. Troppo - è stato un intero sforzo da parte della mia famiglia. Non riesco a trovare parole sufficienti per ringraziare mia moglie Vivian: lei è stata incredibile.

Ha capito che quest'anno è era l'anno giusto, era la nostra opportunità per farlo, ed ha creato uno spazio vitale per me per riuscire a recuperare al meglio tra una gara e l'altro. Cercando di badare a nostra figlia ogni sera e prendendo in mano la situazione quando le cose stavano diventando difficili, mettendo il nostro campionato in prima posizione".

Ho spinto come un matto in ogni area, ad ogni gara, dopo le delusioni degli ultimi due anni. Queste hanno alimentato la mia motivazione a dei livelli che non avevo mai sperimentato prima.

Nico Rosberg

Parole chiare, che sottolineano e spiegano ancor di più la dedica sul podio di Rosberg per la moglie e la famiglia.

"Quando ho vinto la gara di Suzuka, dal quel momento ho capito che il destino del titolo mondiale era nelle mie mani. C'era una grande pressione ed ho iniziato a pensare alla possibilità di porre fine alla mia carriera agonistica.

Domenica mattina ad Abu Dhabi, sapevo che poteva essere la mia ultima gara e quella sensazione mi ha schiarito la testa prima della partenza. Ho voluto godere di ogni momento sapendo che sarebbe potuta essere l'ultima volta... poi le luci si sono spente e ho vissuto i 55 giri più intensi della mia vita".

Rosberg esulta

Nico ha poi spiegato il momento in cui ha preso la decisione definitiva:
"Ho preso la mia decisione il Lunedi sera. Dopo aver riflettuto per un giorno, le prime persone a cui l'ho detto erano Vivian e Georg (Nolte, del team personale di Nico), seguito da Toto (Wolff ndr).

Ad Abu Dhabi, sapevo che poteva essere la mia ultima gara e quella sensazione mi ha schiarito la testa

Nico Rosberg

"La cosa che ha reso difficile la mia scelta è stata dettata dal fatto che ho messo la mia famiglia da corsa in una situazione difficile. Toto però ha capito subito che ero completamente convinto della scelta e mi ha rassicurato. Il mio successo più grande nel mondo delle corse è sicuramente quello di aver vinto il campionato del mondo con questo incredibile team di persone: le frecce d'argento".

"Ora, sono qui per godermi questo momento: ci sarà tempo nelle prossime settimane per riflettere e per godere di quello che vivrò dopo, a modo mio. Dopodichè, inizierà un nuovo capitolo della mia vita. Vedremo cosa avrà in serbo per me".


Nico Rosberg: la carriera in pillole



Nella Formula 1, solamente tre piloti prima di Nico Rosberg si sono ritirati da campioni del mondo. Mike Hawthorn nel 1958, sir Jackie Stewart nel 1973 ed Alain Prost nel 1993 in contemporanea all'ultima vittoria di Ayrton Senna. Vi è anche l'episodio di Nigel Mansell che nel 1992, in rotta con la Williams, andò a gareggiare nell'anno successivo la conquista del titolo nella Formula Indycar, prima di ritornare nel 1994 e 1995.

Nico Rosberg si ritira all'età di 31 anni dopo aver conquistato un titolo mondiale, ma anche il campionato GP2 nel 2005 dopo un duello lungo tutta la stagione con Heikki Kovalainen. L'anno del suo esordio nel Mondiale, conquistò il giro più veloce in gara all'esordio con la Williams.
Il passaggio in Mercedes nel 2010 fu contingente con il grande ritorno di Michael Schumacher alle gare. La prima vittoria arrivò nel 2012 in Cina, sul circuito di Shanghai.

Esordio 12 marzo 2006
Stagioni 2006-2016
Scuderie: Williams - Mercedes
Mondiali vinti 1 (2016)
GP disputati 206
GP vinti 23
Podi 57
Punti ottenuti 1594,5
Pole position 30
Giri veloci 20

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail