Audi RS5 – è già pronta ?

Una volta le Audi “RS” arrivavano sul mercato parecchio tempo dopo le corrispondenti “S”, che a loro volta arrivavano in notevole ritardo rispetto alle versioni normali. I tempi ora sembrano cambiati: Audi A5 e S5 sono arrivate in contemporanea, mentre i lavori sulla prossima Audi RS5 sembrano già molto avanti.Sembra ormai certo che la potenza


Una volta le Audi “RS” arrivavano sul mercato parecchio tempo dopo le corrispondenti “S”, che a loro volta arrivavano in notevole ritardo rispetto alle versioni normali. I tempi ora sembrano cambiati: Audi A5 e S5 sono arrivate in contemporanea, mentre i lavori sulla prossima Audi RS5 sembrano già molto avanti.

Sembra ormai certo che la potenza del motore V8 4.2 salirà a 450cv (rispetto ai 420 della attuale RS4), ma non si capisce bene se questa cavalleria sarà ottenuta tramite un semplice
intervento di revisione e con l’aggiunta di un nuovo sistema di aspirazione all’attuale propulsore, oppure grazie all’ausilio di due piccole e prontissime turbine. Queste ultime distinguerebbero il motore della RS5 non tanto per la potenza specifica (107cv/litro) quanto per la coppia massima che potrebbe salire al notevole valore di oltre 660nm pur mantenendo un motore ad alto regime di rotazione.

A pensarla così sono gli inglesi di Car Online che pubblicano anche due rendering abbastanza verosimili di come dovrebbe apparire la nuova RS5.

Lo sprint da 0-100 km/h sarebbe coperto in circa 4.5 secondi e la velocità massima senza
limitatore dovrebbe aggirarsi sui 300 km/h. Un buon bilanciamento dei pesi sarà garantito dal nuova telaio MLB con una ripartizione dei pesi (55/45) molto vicina a quella ideale.

Fra la dotazione a richiesta non mancheranno freni in carbo-ceramica e, probabilmente, le sofisticate sospensioni magnetiche già viste sulla nuova TT (Magnetic Ride).

Dubbi invece rimangono sul tipo di trazione integrale che verrà adottata su questo nuovo modello: potrebbe essere l’attuale “Quattro” con tre differenziali Torsen C e ripartizione asimmetrica della coppia, oppure la nuova trazione integrale con QVT. Quest’ultima è meccanicamente meno raffinata, ma più veloce, più efficace su strada, più leggera (-90kg) e meno avvezza a dissipare potenza. Questo sistema, ripartendo indipendentemente la
coppia motrice sulle quattro ruote, grazie ad innesti elettromagnetici supplementari, funzionerà in collaborazione con il sistema frenante, monitorerà l’angolo dello sterzo e l’eventuale deviazione dalla giusta traiettoria garantendo un comportamento ancora più bilanciato e neutro.

Tutto questo “ben di Dio” lo dovremmo trovare anche sulla futura RS4, attesa per il 2009/2010.

Intanto, si cominciano a vedere su strada i prototipi della nuova Audi A4 , ancora pesantemente camuffata: non si vede molto. Tuttavia è facile notare, scrutando alcuni profili, la somiglianza con la A5.

Audi A4 2008

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →