Mercato auto Italia: +9.8% a ottobre 2016

Mercato auto in salita, tra superammortamenti, flotte e partite iva. E i privati?

Ad ottobre continua a volare il mercato auto italiano: nel decimo mese dell’anno la crescita è stata del 9.8% con 146.632 nuove immatricolazioni contro le 133.610 dello stesso periodo 2015. Ancora più incoraggiante il dato che riguarda il computo complessivo dei primi 10 mesi del 2016: l’incremento è pari al 16,7% con 1.553.394 unità, oltre 222.000 immatricolazioni in più del gennaio-ottobre 2015, che ne aveva registrate 1.330.885. Di questo passo l’anno dovrebbe chiudersi a 1.850.000 unità per toccare quota 1.94 milioni nel 2017, secondo le previsioni del’Associazione delle Case automobilitiche estere.

Per Massimo Nordio, presidente dell’UNRAE, “Il superammortamento ha dimostrato di funzionare soprattutto nella direzione di accelerare la velocità di smaltimento del parco anziano, pertanto avrebbe dovuto essere confermato in forma strutturale per tutte le auto aziendali e non solo per quelle strumentali, quali ad esempio quelle destinate al noleggio, i taxi, i rappresentanti di commercio, le auto delle società per lo svolgimento dell’attività di impresa”. Secondo Nordio inoltre “la mancata conferma del superammortamento sulle auto aziendali sta determinando un aumento della domanda nella parte finale dell’anno, con un prevedibile calo sui primi mesi del 2017”.

Il boom del settore non sarebbe quindi legato ad una concreta ripresa economica e di mezzo c’è indubbiamente pure il sostegno commerciale dei costruttori in termini di sconti, prezzi e agevolazioni. Il superammortamento verrà prorogato per l’anno venturo ma saranno escluse dal provvedimento le vetture acquistate dai liberi professionisti e dalle ditte individuali: categorie che nel solo 2015 hanno fatto registrare circa 160.000 immatricolazioni, il 10% del totale.

Nel periodo gennaio-ottobre 2016 il Gruppo FCA ha venduto 451.708 contro le 377.812 dello scorso anno: una crescita del 19,56% pari ad una ruota di mercato del 29,08%; trainano Fiat e l’apparentemente immortale Lancia, ma a crescere più di tutti è Jeep: il marchio americano ha totalizzato nel 2016 33.893 immatricolazioni (+37,15%) contro le 24.713 dello scorso anno e nel 2017 arriva la nuova Compass. Bene Alfa Romeo in ottobre con poco meno di 3.000 pezzi (+31,31%, grazie alla Giulia).

Inossidabile il Gruppo Volkswagen, immune dagli strascichi del dieselgate: 201.275 immatricolazioni da inizio anno (+15,57%) ed una quota del 12,96%: merito delle buone performance di Audi, VW e Skoda; il marchio ceco è cresciuto di oltre il 25% quest’anno con 16.511 unità vendute. Brillante le performance del Gruppo Renault: 141.734 unità vendute da inizio anno (+23,30%) ed una quota di mercato del 9,12%. Regine del mercato continuano ad essere Fiat Panda (da gennaio a ottobre ne sono state vendute 122.810), Lancia Ypsilon (56.950) e Fiat 500L (46.030).

Nel cumulato gennaio-ottobre poco più di 6 vetture su 10 sono state vendute a privati (61,5% di quota, in lieve calo), mentre nello stesso periodo il noleggio risulta stabile rispetto allo scorso anno, con un 20,7% del totale, mentre il 17,7% lo fanno le società. Nei primi 10 mesi del 2016 la fetta più grande è quella delle auto diesel: 894.916 unità (+20.5%) ed una quota del 57,1%. Ancora meglio le vetture a benzina: 515.968 (+24%) ed una quota del 32,9%.

Segno meno per le GPL e le auto a metano: da inizio 2016 le prime hanno registrato immatricolazioni per 86.508 unità contro le 105.296 del 2015 (-17,8%); mentre le seconde sono passate dalle 54.682 unità del 2015 alle 37.741 del 2016 (-31,0%). Positivo invece il risultato delle ibride che con 31.719 unità hanno quasi raggiunto le vetture a metano. Sfiorato il +49% ed una quota di mercato che sale da 1.6% al 2%. Risultati negativi anche per le elettriche: 1.098 contro le 1.276 unità dello scorso anno (-13,9%).

Ultime notizie su Dati vendita automobili

Sono lontanissimi gli anni in cui nel nostro paese si immatricolavano quasi 2.5 milioni di automobili nuove. Era un periodo di benessere, di tranquillità economica, durante il quale nessuno prestava troppa attenzione ad un settore che da lì a [...]

Tutto su Dati vendita automobili →