Milano Design Week 2017: al Fuorisalone con DriveNow

Il servizio di car sharing Drive Now ha 500 vetture disponibili per la Milano Design Week 2017, con la possibilità di iscrizione gratuita

E’ una delle settimane più fashion a Milano: è iniziata la Design Week 2017. Il capoluogo lombardo si anima con numerosi eventi lungo tutta la città e, per gli spostamenti, è possibile utilizzare il servizio di car sharing DriveNow. La flotta di vetture disponibili in questi giorni è di 500 BMW e Mini, con la possibilità di parcheggiare sulle strisce gialle e blu, nonché di entrare gratis in Area C.

Il servizio, inoltre, è disponibile anche all’aeroporto di Linate, per chi raggiunge la città in aereo. Tramite l’app si può prenotare la vettura, appena scesi dall’aereo, ed impostare anche già il navigatore, prima di salire a bordo. In occasione del Fuorisalone, inoltre, il servizio di car sharing ha realizzato, in collaborazione con Urban, una guida con gli eventi più interessanti: SuperDesign Show in Tortona, Green Island in Isola, Ventura Projects in Centrale e Lambrate e A letto con il design in Bovisa.

Per chiudere, si potrà ottenere l’iscrizione gratuita al servizio DriveNow, partecipando nelle serate del 5, 6 e 7 aprile al FuoriBarcone. L’evento si terrà al lounge bar Bond, proprio di fronte al famoso Barcone, ed i presenti potranno richiedere appunto gratis l’iscrizione al car sharing BMW e Mini.

(aggiornamento a cura di Fabio Cavagnera)

DriveNow, il nuovo carsharing debutta a Milano

DriveNow è il nuovo servizio di carsharing offerto da BMW a Milano. Il costruttore tedesco ha messo su strada una flotta di 480 veicoli di sette modelli diversi tra BMW e Mini, per offrire ai milanesi una nuova soluzione di mobilità. Per ora il servizio è attivo solo sull’area urbana di Milano ma nei piani di DriveNow ci sono le connessioni con i due aeroporti milanesi, Linate e Malpensa.

I prezzi sono pari a 31 centesimi di euro al minuto, fatta eccezione per le BMW Serie 2, che vengono proposte a 34 centesimi al minuto. Oltre a questo il cliente può decidere di tenere l’auto riservata dopo averla parcheggiata pagando 20 centesimi di euro al minuto. In queste tariffe sono inclusi tutti i costi d’utilizzo, compreso il carburante: come già per altri servizi sarà possibile parcheggiare ovunque, dalle strisce blu alle strisce gialle senza pagare alcun sovrapprezzo. Per l’utilizzo sono previste due aree, quella verde, la più centrale, senza sovrapprezzi, e quella gialla nella quale verrà applicato un sovrapprezzo di 4.90 euro se vi si parcheggerà l’auto al termine dell’utilizzo.

La flotta milanese di DriveNow comprende attualmente 100 BMW Serie 1, 110 BMW Serie 2 Active Tourer, 20 BMW Serie 2 Cabrio, 120 Mini 5 porte, 80 Mini Clubman e 50 Mini Cabrio. Entro fine anno arriveranno anche 20 BMW i3. Rispetto agli altri paesi europei dove DriveNow è già in servizio, nelle due settimane prima del lancio Milano ha fatto segnare un record di iscrizioni con oltre 20 mila persone che si sono registrate per utilizzare il nuovo car sharing. Il costruttore tedesco si aspetta un grande successo da questa iniziativa e non esclude che presto DriveNow possa approdare anche in altre città italiane.

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →