Jaguar spera nella XF e affossa la X-Type

Si avvicina il momento della “epurazione” per la Jaguar X-Type, la piccola della gamma che non è mai stata veramente accettata dal pubblico.La colpa della piccola inglese sarebbe quella di essere caratterizzata da troppi “prima”: prima vettura nella storia del giaguaro dotata di motorizzazione diesel, trazione integrale e, in seguito, anteriore, prima auto disponibile con


Si avvicina il momento della “epurazione” per la Jaguar X-Type, la piccola della gamma che non è mai stata veramente accettata dal pubblico.

La colpa della piccola inglese sarebbe quella di essere caratterizzata da troppi “prima”: prima vettura nella storia del giaguaro dotata di motorizzazione diesel, trazione integrale e, in seguito, anteriore, prima auto disponibile con carrozzeria station-wagon e appartenente alla categoria delle berline medio-grandi. Troppe novità per una clientela da sempre fedele alla tradizione. Per di più in un segmento tipicamente non-Jaguar e con troppi punti in comune con altre auto del gruppo Ford.

A questo punto la gamma di Jaguar tornerebbe ad articolarsi solamente su modelli alto-di-gamma: la nuova XF al posto della S-Type, la ammiraglia XJ e la sportiva XK.

Proprio la sostituta della S-Type rivestirebbe un ruolo fondamentale nel futuro della casa.
Secondo David Blackhall, direttore della costola australiana del costruttore britannico, “tutte le speranze di sopravvivenza sono riposte nella prossima XF: se si rivelerà un buon successo commerciale ci assicurerà denaro per i prossimi cinque anni. Altrimenti la situazione potrà definirsi critica”.

“Le prerogative – prosegue – per ottenere i favori dl pubblico ci sono tutte: a differenza della S-Type, criticata da molti per la linea del posteriore, la nuova berlina avrà tratti somatici congeniti ad una coupè, assicurando emozioni solo nel guardarla. Rispetto al prototipo mostrato a Detroit, la modifiche saranno marginali e concentrate soprattutto sulla linea del tetto, più alta di alcuni centimetri”.

Lo stesso Blackhall avrebbe anche parlato di una versione ibrida e di una quattro cilindri (!). C’è da sperare che quest’ultima sia dotata di soluzioni davvero particolari per giustificare l’inserimento di un motore così poco nobile in un auto di tali ambizioni.

Via | Motorauthority

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →