Ford: allo studio una tecnologia per l'onda verde

Una funzione sulla propria vettura per trovare sempre il semaforo verde: è lo studio che sta conducendo Ford, nell'ambito del progetto Autodrive

Ford onda verde

Ford onda verde – Oltre al traffico e agli autovelox, i semafori rossi sono uno dei fattori più odiati dagli automobilisti: fanno perdere tanto tempo nel raggiungere la propria destinazione. Ford sta studiando una nuova tecnologia per indicare al conducente la velocità di crociera corretta da mantenere per incontrare sempre il semaforo verde e, quindi, non doversi mai fermare.

Il sistema di assistenza alla guida si chiama Green Light Optimal Speed Advisory ed utilizza le informazioni sui tempi del semaforo ottenute da un’unità di raccolta dati posta a bordo strada, per indicare al guidatore la velocità per ottenere l’onda verde. Non è solo un risparmio di tempo per l’automobilista, ma anche un “miglioramento generale del flusso del traffico – viene detto - fornendo riduzioni significative delle emissioni di anidride carbonica e di consumo di carburante”.

Questa tecnologia rientra nell’ambito del progetto inglese Autodrive, con il coinvolgimento di Jaguar Land Rover e Tata, oltre alla casa dell’Ovale Blu, e l’obiettivo di sviluppare la connettività tra le auto, per un miglioramento di sicurezza ed efficienza nei trasporti. In questo piano, verrà testato anche un innovativo sistema informativo, che ha lo scopo di aggiornare tempestivamente l’automobilista in caso di arresto improvviso di un veicolo che precede, anche se non visibile. E, nei prossimi mesi, anche sistemi per avvertire il conducente nel caso in cui un altro veicolo stia bloccando l'incrocio verso il quale ci si sta dirigendo, quando l'ambulanza o le forze dell'ordine si avvicinano.

  • shares
  • Mail