Il trasporto dei bambini in auto: le regole da rispettare con i seggiolini

Quali sono le regole per il trasporto dei bambini in auto? Cosa prevede la legge con il Codice della Strada? Ecco tutto quello che c’è da sapere tra seggiolini, rialzi e omologazione.

Quandi si viaggia con i bambini bisogna fare particolare attenzione alla loro sicurezza: ecco perché il Codice della Strada ha previsto delle regole precise per il trasporto dei bambini in auto. Fino ai 12 anni di età o fino a che il bambino non raggiunge 150 cm di altezza, l’utilizzo della sola cintura di sicurezza può essere un impedimento più che un reale dispositivo volto a preservare le funzioni vitali, perché andrebbe a comprimere il torace ancora in fase di sviluppo. Ecco quindi cosa è previsto dalla normativa.

Bambini in auto: cosa prevede il Codice della Strada

Il Codice della Strada si occupa della sicurezza dei bambini in auto con l’articolo 172, Uso delle cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini.

In particolar modo il comma 1 dichiara:

1. Il conducente ed i passeggeri dei veicoli della categoria L6e, dotati di carrozzeria chiusa, di cui all’art. 1, paragrafo 3, lettera a), della direttiva 2002/24/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 marzo 2002, e delle categorieM1 N1, N2 ed N3, di cui all’articolo 47, comma 2, del presente codice, muniti di cintura di sicurezza, (2) hanno l’obbligo di utilizzarle in qualsiasi situazione di marcia. I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite o alle equivalenti direttive comunitarie.

L’articolo prosegue ricordando che sui veicoli che sono sprovvisti di cinture di sicurezza, come ad esempio le auto d’epoca, è vietato far viaggiare i bambini di età inferiore ai 3 anni, mentre gli altri bambini possono viaggiare nei sedili anteriori esclusivamente se la loro statura supera 1,50 m.

Quando si viaggia con i bambini bisogna anche fare attenzione alle automobili dotate di airbag: è necessario disattivare l’airbag frontale se si viaggia con un seggiolino di sicurezza rivolto all’indietro.

Il seggiolino per bambini in auto: fino a che età

Per poter viaggiare tranquillamente con i bambini in auto dovete assicurarvi che il dispositivo di sicurezza sia adeguato all’età, peso e altezza del bimbo. In particolar modo ne sono state classificate 5 tipologie, ovvero:

  • Gruppo 0, ovvero la navicella – può essere utilizzato per bambini da 0 a 9 mesi circa e il cui peso sia inferiore ai 10 kg. Scegliendo questo dispositivo il neonato può viaggiare sdraiato;
  • Gruppo 0+, l’ovetto – è un dispositivo analogo alla navicella, ma offre una protezione maggiore per la testa e le gambe. Viene usato per bambini fino a 15 mesi e con un peso inferiore ai 13 kg;
  • Gruppo 1 – il seggiolino adatto a bambini da 9 mesi a circa 5 anni e con un peso compreso tra i 9 kg e i 18 kg. Questo dispositivo deve essere fissato all’auto con la cintura di sicurezza;
  • Gruppo 2 – i bambini dai 15 ai 25 kg con una età compresa tra i 4 e i 6 anni usano un rialzo dotato di braccioli e un piccolo schienale;
  • Gruppo 3 – anche in questo caso si tratta di un rialzo, ma senza i braccioli, e viene utilizzato per bambini dai 6 ai 12 anni circa, con un peso tra i 22 e i 36 kg.

Ognuno di questi dispositivi deve essere provvisto di una targhetta che ne certifica l’omologazione secondo la normativa. In commercio esistono anche alcuni rialzi gonfiabili, adatti a chi deve intraprendere un viaggio e ha necessità di avere un bagaglio ristretto, ma ricordatevi di controllare sempre che il prodotto acquistato sia provvisto di omologazione.

Le multe per il trasporto dei bambini in auto

Secondo l’articolo 172 del Codice della Strada, il guidatore che non utilizza i dispositivi di sicurezza previsti per il trasporto dei bambini in auto dovrà pagare una multa da 80 euro a 323 euro. Attenzione però: se in due anni vi verrà notificata la sanzione per due volte, alla multa si aggiungerà la sospensione della patente da 15 giorni fino a 2 mesi.

Fate anche attenzione che i seggiolini e i rialzi per i bambini siano effettivamente omologati, perché ad un controllo la polizia può procedere al sequestro e alla confisca.

Ultime notizie su Sicurezza

Sicurezza

Tutto su Sicurezza →