Adolescente al volante per amore, fermato dalla Polizia.

Il ragazzo ha pure dimostrato una buona confidenza con la guida.

Un'automobile della Polizia Municipale

Bravate adolescenziali: chi di noi non ne ha fatte, specialmente nel periodo estivo, per fare 'il figo' con gli amici o, magari, per conquistare la ragazza del cuore? E' stato proprio l'amore a spingere un ragazzino quindicenne di origini albanesi ad impossessarsi dell'auto del padre, una vecchia Fiat Stilo, per portare la sua piccola amica a fare un giro.

E' successo tutto nella notte tra lunedì e martedì a Montichiari in provincia di Brescia. Peccato che alla fine del tour una pattuglia della Polizia locale ha notato una giovane ragazza, identificata poi come minorenne, scendere dalla macchina che è immediatamente ripartita a tutto gas.

Bloccata dopo un breve inseguimento, quando gli agenti hanno guardato il conducente non volevano credere ai propri occhi: alla guida c'era un ragazzo di 15 anni che ha immediatamente confessato, come riportato anche da BresciaToday: "Volevo far credere alla mia ragazza di essere maggiorenne" aggiungendo di aver preso l'auto quando il padre si è addormentato.

Non passerà guai serissimi, ma la spacconata costerà cara alla famiglia del giovane pilota: l'auto è stata posta in fermo amministrativo per 3 mesi e 5000 euro di multa notificate, che possono scendere a 3500 se la sanzione viene pagata entro 5 giorni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail