Si ferma con l'auto in curva: "Ero alla ricerca di Pokemon"

La 'caccia ai mostriciattoli' è costata 85 euro di multa al 26enne cinese al volante della vettura

Polizia Pokemon

Pokemon Milano - La mania di Pokemon Go ha ormai preso piede anche in Italia e sono sempre più numerosi i ‘cacciatori di Pokemon’ per le strade del nostro Paese. Ma, come visto anche all’estero, questo gioco può portare delle conseguenze sulla sicurezza stradale, visto che i più indisciplinati si mettono alla ricerca dei ‘mostriciattoli’ al volante della propria auto o a bordo di moto o biciclette.

Il risultato è togliere l’attenzione dalla strada, con conseguenti rischi per la circolazione. L’ultimo episodio è avvenuto a Milano, nella tarda serata, quando una pattuglia della Polizia ha visto un’auto ferma in mezzo ad una curva nei pressi di Parco Sempione. Le forze dell’ordine si sono ovviamente fermate per verificare ed a bordo della Hyundai c’era un ragazzo 26enne con lo smartphone in mano.

Gli hanno chiesto i documenti e contestato la violazione al Codice della strada, per chiedergli la motivazione per cui si era fermato in un posto pericoloso. “Ero alla ricerca di Pokemon”, la risposta immediata del giovane cinese, come riportato da Repubblica. La ‘caccia’ gli è costata una multa di 85 euro e, speriamo, la lezione di non utilizzare più la app mentre si trova al volante.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: