F1: addio tra Ferrari ed il dt Allison, al suo posto c'è Binotto

Il direttore tecnico inglese lascia dopo tre anni di collaborazione con la rossa: nel comunicato si parla di "decisione presa di comune accordo"

James Allison

Ferrari F1James Allison non è più il direttore tecnico della Ferrari. La scuderia di Maranello, con un comunicato ufficiale, ha annunciato la separazione con l’inglese, dopo tre anni di collaborazione. Si parla di una decisione “presa di comune accordo”, che arriva però in un periodo difficile per la rossa, ancora a secco di vittorie nel 2016 e con il fiato sul collo della Red Bull in pista e classifica.

Allison era tornato in Ferrari nel 2013, appunto con il ruolo di direttore tecnico, dopo aver già lavorato a Maranello a cavallo di inizio secolo: “Ho avuto modo di conoscere e apprezzare il valore della squadra e delle donne e degli uomini che ne fanno parte – le sue parole – A loro va il mio ringraziamento per questa grande esperienza ed auguro a tutti un futuro pieno di soddisfazioni”.

L’ingegnere inglese aveva subito una gravissima tragedia familiare, con la perdita della moglie, a pochi giorni del Gp d’Australia dello scorso marzo. Un dramma che ha pesantemente scosso il britannico. La Ferrari ha anche già annunciato il suo successore e si tratta di Mattia Binotto, attuale responsabile del reparto Power Unit del team.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail