Renault Modus Grazia

Renault Modus Grazia

Un'auto con alcune soluzioni pratiche e intelligenti e dalla vocazione cittadina, ma dall'estetica non gradita a tutti, e più cara rispetto ad una vettura di dimensioni "standard": un giudizio che accomuna diverse piccole monovolume (compresa l'italiana Fiat Idea, per la quale si è esplicitamente parlato di necessità di rilancio) e contro il quale le case automobilistiche cercano di rimediare puntando sul riposizionamento della gamma e sulle versioni speciali.

E' il caso della Renault Modus Grazia, allestimento studiato con il noto periodico femminile e pensato in modo "mirato" alle donne, a cominciare dalla tinta esterna e dal colore degli interni, in tonalità beige-grigio. I vantaggi, però, sono nella dotazione di serie: ad esempio, il sedile posteriore con sistema TRIPTIC, per passare da una configurazione a 4 o a 5 posti, aumentare la capacità del bagagliaio o ripiegare del tutto gli schienali, ottenendo vano di carico lungo oltre 1 metro.

Renault Modus Grazia
Renault Modus Grazia
Renault Modus Grazia

Tra le dotazioni non manca, ovviamente, l'ABS con il ripartitore di frenata EBV, insieme ad airbag frontali e laterali e agli attacchi ISOFIX per i seggiolini dei bambini; ESP e ASR sono invece a richiesta.
Di serie anche l'autoradio 4x15W con lettore CD, il sedile conducente regolabile in altezza, il computer di bordo, il climatizzatore, gli alzacristalli elettrici anteriori e gli specchietti retrovisori esterni a comando elettrico.

Ci sono poi le consuete "trovate", tipiche degli MPV, per ricavare piccoli vani di carico: ad esempio il "flip up", un "pozzetto" richiudubile nel sedile passeggero anteriore. Infine, il prezzo: 13.200 euro (1.2 16V 75 cv), 14.850 euro (1.5 dCi 70 cv) e 15.650 euro (1.5 dCi 85 cv). Di serie anche un abbonamento annuale al mensile Grazia...

  • shares
  • Mail
57 commenti Aggiorna
Ordina: