Vantage GT Cayenne

Vantage GT Cayenne

Secondo un punto di vista, la prima Cayenne non era granché. L'attuale restyling è certamente molti passi avanti dal punto di vista della tecnologia, del comfort, della guidabilità ecc. Ma ancora non ci siamo. Della Techart Magnum si può dire senza cadere in errore che sia un vero mostro, ma non certo una bella macchina (per Montecarlo ne girano parecchie!).

Il problema, quindi, era quello di rendere la Porsche Cayenne una vettura che fosse, senza tema di smentita, affascinante. Ed è nata la Vantage GT: la modifica più evidente sono le luci anteriori, prese a prestito dalla Porsche 997. Si potrebbe dire, allora, che finalmente il SUV della Casa di Stoccarda sia inequivolcabilmente "Porsche"? Lasciamo a voi il compito di dare un giudizio.

Sgranando gli occhi, si può notare quello che è accaduto di lato, verso la coda: le maniglie delle porte sono sparite (si aprono con un telecomando) e sono comparse prese d'aria per convogliare un flusso di raffreddamento verso i freni. La parte meccanica è stata affidata a 9ff (quello della 911 GT2 da 388 km/h cronometrati a Nardò, e della Carrera GT da oltre 900 cavalli) e sembra che a trainare questo carro ci siano circa 750 cavalli. La Top Car ha dichiarato che di questa interpretazione della Cayenne non produrrà più di una trentina di esemplari.

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: