Mario Kart Go: la bufala su quattro ruote ispirata a Pokémon Go

La satira dei Pokémon Go invade il mondo delle auto con una chicca per gli amanti dei videogame.

mario-kart-go.png

Dopo il tam tam mediatico di questi giorni, difficile che ci sia ancora qualcuno in Italia che non abbia mai sentito parlare del video gioco Pokémon Go. Il titolo è basato sulla realtà aumentata, ovvero un insieme d'informazioni che lo smartphone è in grado d'aggiungere al mondo reale sul display, grazie alla cattura dell'immagine originale tramite videocamera.

Con Pokémon Go il giocatore deve muoversi (nel mondo reale) per catturare i mostri virtuali che lo smartphone gli indica. In uno dei tanti siti di satira presenti sul Web, newsthump.com, nei giorni scorsi è apparsa una notizia che annuncia l'uscita a breve di Mario Kart Go.

 


Inutile dire che la notizia è una delle famose "bufale del Web", il sito, facendo eco al successo di Pokémon Go ipotizzava una nuova versione di Mario Kart, ovvero un'inedita puntata del celebre gioco di guida in cui la realtà aumentata domina e altera le percezioni di chi è al volante.

Per giocare Mario Kart Go infatti, sempre in via ipotetica, sarebbe stato necessario mettersi al volante, smartphone alla mano, e con accelerazioni, cambi di corsia e sterzate improvvise, inseguire gli altri concorrenti sui kart e catturare gli oggetti utili per i bonus, come per esempio i famosi funghi colorati.


In questo caso, la realtà (virtuale) ha superato la fantasia, ma resta da sperare che a qualche folle programmatore non venga in mente sul serio di sviluppare un gioco simile a Mario Kart Go che diventerebbe di colpo ancora più pericoloso e odiato del tanto contestato Carmageddon, un videogioco degli anni '90 il cui scopo era colpire i passanti e i pedoni (in versione mostri) con la propria vettura.

 

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: