Incidente Tesla Model X: l'Autopilot non era attivo

Tesla Model X - L'Autopilot non era in funzione durante l'incidente

Tesla Autopilot

"L'Autopilot era spento durante l'incidente in Pennsylvania. Oltretutto non ci sarebbe stato nessun incidente se fosse stato attivo". Con queste parole Elon Musk, fondatore del marchio Tesla, ha difeso su Twitter la propria posizione dopo l'incidente che ha coinvolto una Tesla Model X solo pochi giorni dopo che l'NHTSA ha iniziato ad indagare sul primo incidente mortale a bordo di una Tesla Model S con sistema Autopilot.

Già non appena si era diffusa la notizia dell'incidente della Tesla Model X la casa californiana aveva preso le distanze dicendo di non aver nessuna ragione per credere che l'Autopilot avesse qualcosa a che fare con quell'incidente. Il guidatore della vettura aveva però dichiarato alla polizia che l'auto stava "guidando da sola" anche se, importante ripeterlo ancora una volta, il Tesla Autopilot è un sistema di ausili elettronici alla guida e non è un sistema di guida autonoma.

Anche in questo caso la NHTSA, National Highway Traffic Safety Administration, ha aperto un'indagine. Intanto in America alcuni consumatori hanno chiesto a Tesla di cambiare nome all'Autopilot in quanto potrebbe trarre in inganno gli automobilisti facendogli credere che possano affidare totalmente il compito di guidare all'auto.


Foto Via | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: