BMW: nel 2021 la guida autonoma con Intel

La casa dell’Elica ufficializza l’accordo con Intel e Mobileye per la guida autonoma.

Oggi, il primo luglio 2016, sarà una data fondamentale per la guida autonoma di BMW. Il marchio dell’Elica ha infatti ufficializzato una nuova alleanza con Intel e Mobileye per lanciare, entro il 2021 le prime auto di serie a guida autonoma. Tra gli obiettivi della nuova alleanza c’è quello di creare un nuovo sistema di guida totalmente autonoma da implementare sui futuri modelli della casa tedesca.

Nei prossimi cinque anni i tre marchi lavoreranno assieme per creare delle soluzioni tecniche e sistemi innovativi per la lettura della strada, l’analisi del traffico e soluzioni per la comunicazione tra le auto e con le infrastrutture oltre a sistemi automatici per scelta decisionale. Le auto a guida autonoma non dovranno infatti solo analizzare il traffico e seguirlo, ma anche decidere cosa fare a seconda della situazione.

La base di partenza per la guida autonoma dell’Elica sarà la BMW iNext: proprio questo modello darà il via ad una nuova flotta di veicoli a guida autonoma. La nuova piattaforma a guida autonoma sarà proposta in diverse versioni, la level 3 nella quale il guidatore potrà non osservare la strada, la level 4 con cui il guidatore potrà smettere di pensare alla guida e fare altro e la level 5 in cui non servirà un guidatore umano. I test inizieranno già l’anno prossimo quando BMW inizierà ad utilizzare una flotta di auto HAD, acronimo di Highly Automated Driving, per raccogliere dati per lo sviluppo di nuovi sistemi.

Ultime notizie su General

General

Tutto su General →