GM punta sul Web in auto per attirare nuovi clienti

Il Web con gli opportuni servizi a lungo termine può diventare un vantaggio competitivo, a crederci prima degli altri è General Motors.

General Motors

La possibilità d'utilizzare Internet in auto, a costi ragionevoli per quanto riguarda la connessione, può diventare già da ora un vantaggio competitivo per le case. A pensarla così è quantomeno General Motors che ha deciso di recente di ridurre in maniera considerevole i costi della connessione in auto negli stati uniti. Da 20 dollari al mese a 10 dollari, mentre il pacchetto da 10 GB mensili ora costa 40 dollari, contro gli 80 di prima.

Dal 2014, la maggior parte dei veicoli realizzati da GM sono equipaggiati con connessione Internet 4G LTE, la stessa dei più recenti smartphone, da utilizzare nell'abitacolo tramite un hotspot wireless. Il brand Chevrolet per esempio ha venduto più di 2.1 millioni di veicoli con connessione 4G LTE dal debutto del sistema di connettività OnStar.

"Più persone utilizzano questa tecnologia, più i costi s'abbassano", spiega Laura Keck al Fortune, “con questi prezzi sulla connessione, per l'estate ci aspettiamo un aumento degli automobilisti che utilizzano una connessione 4G LTE". Stando ai dati presentati da GM, negli ultimi due anni i clienti Chevrolet hanno utilizzato più di 3 millioni di gigabytes di dati, un equivalente di oltre 100 millioni di ore di musica.

opel-onstar-wifi-hotspot.jpg

Il vero obiettivo della casa americana però è quello a lungo termine, e riguarda la fornitura di servizi tramite la connessione Internet in auto, una grossa opportunità in termini di business.

In questa direzione GM ha già stretto accordi e partnership per dei servizi, per esempio con Progressive Insurance, Dunkin Donuts, Audiobooks.com e Priceline.com. Questi sistemi sono in grado di fornire a chi guida, notizie e suggerimenti per ristoranti, hotel o molto altro, con tanto di prenotazioni e prezzi.

opel-onstar-2.jpg

Da segnalare il fatto che i nuovi clienti GM negli States hanno accesso a 3 GM di dati e cinque anni di accesso gratuito al servizio OnStar.

  • shares
  • Mail