L'elettrica è la scelta più "eco", parola del Touring Club Svizzero

L'ente elvetico ha analizzato quattro utilitarie sotto vari aspetti per eleggere la più green, vince la Zoe, non solo grazie al motore a batterie.

Nella Confederazione Elvetica hanno una maggiore sensibilità verso le tematiche ambientali, non è una novità. Il Touring Club svizzero ha reso disponibili oggi i risultati degli esami effettuati su alcune utilitarie ad alto rendimento energetico con motori di diverso tipo per valutarle la sostenibilità.

Da italiani, nel valutare questi risultati è necessario tenere presente che le versioni delle automobili utilizzate nella prova potrebbero essere diverse da quelle in circolazione in Italia, paese delle Comunità Europea con conseguenti specifiche riguardanti i veicoli.

 

L'analisi delle emissioni di CO2 da parte degli esperti ha evidenziato che queste sono state superiori ai dati indicati dai costruttori.

Tra i modelli presi in considerazione ci sono: una Fiat Panda 0.9 TAir TB CNG (a gas naturale), una Mitsubishi Space Star 1.2 MIVEC Style (a benzina), una Peugeot 208 Blue HDI 100 S&S (diesel) e, infine, una Renault ZOE Z.E. R240 (elettrica).

La più apprezzata dalla giuria, ovvero la prima classificata nel punteggio utilizzato per le valutazioni è stata l'elettrica Renault Zoe, in grado di ridurre l'emissioni di CO2 grazie al motore a batteria, con un'autonomia di 150 km e lunga durata di ricarica.

 

Le vutture con motore a scoppio sono state apprezzate per quanto riguarda la guida e il comportamento in strada, Peugeot in particolare spicca per le prestazioni, mentre Mitsubishi è dedicata a chi vuole contenere il budget grazie all'ottimo rapporto prezzo/prestazioni.

La Fiat Panda a gas naturale in questo panorama si distingue grazie alla disponibilità di spazio e al basso impatto ambientale (8,7 grammi di CO2/km), ma la rete di stazioni utili è veramente limitata.

 

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: