Uber: una nuova app per controllare i conducenti

Sarà sperimentata inizialmente in undici città degli Stati Uniti, ma potrebbe poi venir estesa a tutti gli autisti del mondo

Un'immagine dell'app Uber

Uber – Tra i tanti temi su cui si è creata polemica attorno ad Uber, c’è spesso stata la sicurezza. Così l’azienda americana ha deciso di fare un ulteriore passo per cercare di render sempre più sicure le proprie corse: una nuova app, inizialmente sperimentata in 11 città americane, controllerà i conducenti delle vetture, per verificare se guidano correttamente e senza pericoli per i passeggeri.

In particolare, saranno monitorate frenate improvvise, forti accelerazioni ed eccesso di velocità. Inoltre, verrà segnalata all’autista la necessità di fare una pausa, dopo troppe ore alla guida, oppure se sta prendendo in mano ed utilizzando il telefono mentre si trova al volante. Ogni conducente verrà poi valutato e, se il giudizio sarà particolarmente negativo, rischia la sospensione dal servizio.

Secondo il Wall Street Journal, già a partire da domani i conducenti di nove città, incluse New York, Chicago e Los Angeles, riceveranno questo aggiornamento sul proprio smartphone, per poi essere sperimentato anche in altre città statunitensi. Se darà i risultati sperati, questa app potrà essere successivamente installata sui telefoni dei conducenti Uber di tutto il mondo.

  • shares
  • Mail