Ford Focus RS: motore 2.3 e differenziale a slittamento limitato

Ford Focus RS500

La genesi della Ford Focus RS è decisamente meno travagliata ed incerta di quanto apparisse negli scorsi mesi, tant’è che le fosche prospettive di un clamoroso forfait vanno derubricate a semplici indiscrezioni. Il responsabile tecnico della sezione Team RS, Len Urwin, ha infatti rivelato che la nuova Focus RS monterà un propulsore sovralimentato appartenente alla famiglia EcoBoost, più potente e dalla cilindrata superiore rispetto al 2.0 già utilizzato dalla versione ST. PistonHeads ipotizza che si possa trattare del 2.3 (350 CV) riservato al mercato statunitense, ovvero l’unità destinata alla Mazda3 MPS.

Urwin ha poi rivelato che la nuova Ford Focus RS monterà un differenziale LSD anteriore più sofisticato ed efficace, prodotto dall’azienda britannica GKN. Quest’ultima rifornisce già rifornisce le BMW M ed è quindi garanzia di assoluta qualità, elemento imprescindibile quando si devono scaricare a terra ben 350 CV per mezzo delle sole ruote anteriori.

Ford Focus RS500
Ford Focus RS500
Ford Focus RS500

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: