Autovelox implacabile: 25 verbali in un mese

Moltissime le vittime dei nuovi autovelox installati a Rimini.

E’ probabilmente un record quello di Luigi, cesenate residente a Rimini, fotografato dai nuovi autovelox per ben 25 volte in un mese! Attivi dal 4 gennaio, i nuovi ‘occhi elettronici’ installati in via Settembrini e Via Euterpe, hanno portato in pochi giorni una raffica di contravvenzioni. Luigi supera infatti Caterina, riminese che si è ‘fermata’ a 19 multe, oltre al riccionese Marco Cocci che si è visto notificare 2 verbali per aver superato la velocità consentita, nelle medesime strade, per 2 volte in 4 minuti!

I soliti automobilisti indisciplinati quindi? Forse non è solo questo: “In via Settembrini il cartello di segnalazione, posto vicino ad una fermata dei mezzi pubblici, è invisibile in presenza di un autobus”, lo sfogo di Luigi riportato sull’edizione riminese del Carlino, “…e l’impianto di via Euterpe si trova dopo una curva”.

Cartelli nascosti ed impianti poco visibili, a cui si aggiungono lungaggini amministrative: “la prima multa l’ho presa a gennaio ma la notifica è arrivata a maggio, se fosse arrivata prima sarei stato sicuramente più attento” prosegue Luigi annunciando il ricorso “vivo a Rimini ma lavoro a Cesenatico, non posso restare senza macchina: rischierei di perdere il lavoro.” Da una parte quindi gli automobilisti lamentano un’eccessiva severità da parte dell’amministrazione che, invece, ribatte di aver utilizzato ogni canale di comunicazione, tradizionale e non, fin da molti mesi prima l’attivazione dei 2 autovelox.

Già a settembre infatti, il comandante della Polizia municipale Fabio Mazzotti, spiegava in un’intervista sul Carlino, la necessità di scoraggiare l’alta velocità in quelle strade già teatro di incidenti gravi, anche mortali. “Gli impianti sono pronti, manca ancora la segnaletica indispensabile per informare gli automobilisti della presenza dei rilevatori di velocità. I cartelli, larghi 120 cm ed alti 90, saranno ben visibili.”

Nuovi autovelox, vecchie polemiche dunque, tra automobilisti indisciplinati, o semplicemente distratti, ed un’amministrazione che ha il compito di tutelare la sicurezza nelle proprie strade utilizzando, senza deroghe, tutti gli strumenti che ha per far rispettare i limiti di velocità, specialmente nei centri urbani.

Ultime notizie su Tasse

Tasse

Tutto su Tasse →