RideWith: l'app di Waze di carpool per andare a lavoro

I dipendenti di alcune aziende di San Francisco potranno andare e tornare da lavoro proprio tramite un servizio di carpooling di Waze.

FRANCE-INTERNET-WAZE
Il sistema di navigazione Waze è oramai conosciuto in tutto il mondo come valida alternativa a Maps. Di proprietà Google App, Waze ha deciso di effettuare un passo in avanti, cercando di espandere le proprie ambizioni nel mondo del ride-sharing, attraverso il lancio di un programma pilota nella zona della baia di San Francisco.

Cosa comporterà ciò? Che i dipendenti di alcune aziende potranno andare e tornare da lavoro proprio tramite un servizio di carpooling di Waze. Un programma non dissimile da quello che la stessa Waze aveva iniziato a provare lo scorso anno a Tel Aviv, con l'app chiamata "RideWith".

L'applicazione ora è stata ri-nominata Waze Rider con l'arrivo del 2016 e continua a focalizzarsi nell'ottimizzazione degli spostamenti sul posto di lavoro. Un servizio di carpooling che sfrutta quindi il sistema di navigazione di Waze: si definiscono i percorsi più frequenti che portano sul luogo di lavoro ed i driver conseguenti...ed il gioco è presto fatto.

In parole molto semplici quindi, si tratta di un sistema non dissimile da quanto fatto pionieristicamente da Uber nel 'modus operandi': si pianifica il giro, si cerca il Driver più vicino che può accettare o meno la richiesta. La differenza riguarda il fatto che, in questo caso, si condivide il tragitto, avvicinandosi in questo caso a strumenti come ad esempio "Blabla Car".

Il pagamento poi avviene in maniera standardizzata sempre tramite app e si aggira sui 54 centesimi per ogni miglio percorso. Per il momento, il giro d'affari del servizio Carpool di Waze dovrebbe aggirarsi intorno ai 25.000 dipendenti.

Insomma, un evento che - a vederlo tra le righe - potrebbe incrinare il rapporto tra Big G e Uber. Già, perchè se nel 2013 Google aveva investito qualcosa come 258 milioni di dollari per Uber, oggi con Waze Rider, Alphabet potrebbe aver fatto un primo passo per staccarsi dall'azienda di Travis Kalanick

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail