Dieselgate: da Volkswagen 5000 dollari per ogni cliente in USA

L'accordo sarà portato davanti la corte di San Francisco. Se dovesse passare la cifra degli indennizzi sarebbe molto più grande del miliardo iniziale previsto. La casa non commenta

Volkswagen TDI Dieselgate

L'onda lunga del Dieselgate sta arrivando ad un punto nodale negli Stati Uniti. Già perchè Volkswagen avrebbe raggiunto un accordo con le autorità statunitensi per risolvere la controversia. Secondo quanto riportato dal quotidiano Die Welt in Germania, l'accordo prevederebbe il pagamento di 5000 dollari per ogni cliente. L'accordo dovrebbe essere presentato proprio oggi da Volkswagen al giudice Charles Breyer del distretto di San Francisco.

Una mossa che eviterebbe quindi il processo della casa. Per il momento però, Volkswagen, come riportato dall'agenzia Reuters, avrebbe rifiutato di rilasciare alcun commento. La possibilità di raggiungere un accordo, ha portato lo scorso mercoledi ad una crescita delle azioni della casa automobilistica del 6,6%.

Questione nodale riguarda la somma totale di indennizzo. La Associated Press aveva precedentemente parlato di circa un miliardo di dollari, ma nel caso dovesse passare l'indennizzo di 5000 dollari, si arriverebbe ad una somma ben maggiore.

E non sarebbe un caso infatti che, sempre secondo quanto riportato da Reuters, fonti vicine alla casa madre, avrebbero riferito che la Volkswagen avrebbe stanziato circa 7,6 miliardi di Euro come 'copertura' per la vicenda. Questo per due motivi: il primo è che comunque l'accordo non prevederebbe per il momento ancora un piano dettagliato per tali indennizzi, ne sono stati fissati misure di compensazione o termini sulle multe.

Insomma, il provvedimento sull'accordo risulterebbe solo un primo passo da rapportarsi anche con un secondo elemento per gli sviluppi mediatici futuri, ovvero la forza propulsiva che in America le associazioni ed i comitati a tutela dei consumatori stanno perpetrando per un processo veloce e preferibilmente pubblico.

Elemento da non sottovalutare questo, visto e considerato come in Europa, i querelanti starebbero cercando di emulare quanto fatto dalle associazioni per i consumatori statunitensi. Parole queste, riferite dall'avvocato tedesco Christoper Rother alla Die Welt.

Secondo Arndt Ellinghorst, analista della società di ricerche di mercato Evercore ISI, lo scandalo Dieselgate dovrebbe avere un complessivo esborso per Volkswagen di circa 30 miliardi di euro.

  • shares
  • Mail