Multe pagate con carta di credito o bonifico: cosa cambia

C'è più tempo per pagare le contravvenzioni, ma bisogna sempre fare molta attenzione ai tempi di accredito

Carta di credito

Multe – Lo scorso 15 aprile è entrato in vigore il decreto banche ed avrà anche un effetto sui tempi di pagamento per le multe. Uno stralcio del decreto recita “per i pagamenti diversi da quelli in contanti o tramite conto corrente postale, l’effetto liberatorio si produce se l’accredito a favore dell’amministrazione avviene entro due giorni dalla data di scadenza del pagamento”.

Il linguaggio è decisamente tecnico, ma il cambiamento è molto semplice. Traducendolo in parole comuni, infatti, significa che, chi paga una contravvenzione con carta di credito o bonifico bancario, ha due giorni in più di tempo. Dunque, il pagamento scontato della multa può essere effettuato entro il settimo giorno ed il pagamento canonico entro il sessantaduesimo giorno.

Per chi paga, invece, tramite contanti o bollettino postale, invece, i termini non cambiano e restano di 5 giorni per il pagamento scontato e di 60 per quello regolare. Per chi effettua un pagamento elettronico, comunque, ricordiamo che fa fede la data di accredito sul conto delle forze dell’ordine e non quella di versamento. Dunque, va fatto con almeno un paio di giorni di anticipo rispetto alla scadenza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail