F1: i piloti pagano alla romana

Ricchi, famosi, veloci ma un po' taccagni? 18 ricevute per 18 piloti, questo è successo in Cina in una cena fra i piloti di F1.


Ricchi, anzi ricchissimi, ma per il conto sono un po' come noi ed anche i piloti di F1 pagano alla romana, ognuno per sé. Questo è successo, secondo quanto riportato dal Guardian, mercoledì sera, in una cena fra piloti in Cina, nel ristorante italiano "The Kitchen". A raccontare l'accaduto è stato il campione del mondo Hamilton, che ha cercato di spiegare le dinamiche.

Finita la cena, al momento di chiedere il conto, Hamilton, si sarebbe offerto di pagare il conto, ma il suo compagno di squadra Nico Rosberg avrebbe sgonfiato la sua generosa proposta. Tutti hanno ricevuto una ricevuta, 18 ricevute per 18 carte di credito. Per il campione del mondo in carica è stata la cosa più ridicola mai vista. Interpellato su chi avesse avanzato la proposta, Hamilton ha risposto di essere quasi sicuro che sia stato Rosberg. Ma la versione del gregario pare differente: "Davvero? Da quello che ricordo, in questi casi vige un tacito accordo secondo il quale sia il campione  del mondo a pagare, ma forse è solo la mia opinione".

Tutti i piloti, tranne Raikkonen, Palmer, Magnussen e Haryanto, hanno poi scattato un selfie che Rosberg ha twettato con l'hashtag #windsbagunited, ossia "i parolai riuniti", controbattendo sarcasticamente a Bernie Ecclestone che li aveva chiamati appunto "parolai".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: