Rubrica Amarcord: Fiat Multipla - Incompresa o Incomprensibile ?

Fiat Multipla

Nell’ultima puntata della nostra particolare Rubrica nella Rubrica con protagonista una vettura italiana vi avevamo parlato della Alfa Romeo Brera, in grado d’accendere un vivace dibattito fra i lettori. Ora, lasciamo la casa del Biscione e per la prima volta nella storia delle incomprese-incomprensibili andiamo a bussare alle porte di Fiat per parlarvi della Multipla. Potevamo iniziare dalla Duna, ma non ci è sembrato il caso. Il risultato sarebbe stato scontato... Abbiamo quindi deciso di trattare la storia della Multipla -che di sicuro non appartiene al club dei flop clamorosi-, un modello reputato da alcuni come incompreso in quanto avrebbe potuto ottenere risultati migliori rispetto a quelli effettivamente realizzati. Secondo voi questo pensiero è corretto o sbagliato ? Prima del dibattito, ecco la sua storia...

Lo slogan utilizzato dalla Casa per presentare questa vettura era: “Cambia il nostro modo di vivere e con esso il modo di guardare all'automobile. Fino a ieri status-symbol, oppure oggetto dei desideri del quale innamorarsi per lo stile, l'immagine aggressiva o raffinata che poteva dare di noi, o i contenuti di tecnologia avanzata. Oggi strumento di lavoro e di svago che vorremmo capace di offrire sempre la massima funzionalità in tutti gli impieghi. Da qui, dall'idea di costruire un'auto senza compromessi sul piano della praticità nell'uso di ogni giorno, nasce Multipla.

Fin dal suo debutto le particolari linee dividono nettamente il pubblico in due gruppi distinti: da un lato ci sono i denigratori, come la rivista TIME che ha deciso di inserirla tra le "50 peggiori auto di tutti i tempi". Sull’altro versante troviamo invece i sostenitori, fra cui, il Museum of Modern Art di New York che durante una mostra qualche anno fa ha esposto la Multipla definendola un esempio delle nuove tendenze della motorizzazione di massa.

Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla

La Multipla, basata su una struttura realizzata in profilati di acciaio (Space Frame), non adotta la tipologia architettonica ormai usuale di monovolume e MPV -due coppie di sedili sistemati su tre file- bensì utilizza sei sedili individuali e uguali per dimensioni disposti su due file. Grazie a questa soluzione riesce a mantenere la lunghezza entro i quattro metri e offrire, al tempo stesso, un capiente bagagliaio. Le sospensioni, all’anteriore adottano il classico schema a ruote indipendenti di tipo Mc Pherson mentre al posteriore sono a ruote indipendenti con bracci tirati e telaietto ausiliario sospeso elasticamente alla scocca.

Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla

Il pavimento è libero da qualsiasi ingombro. Infatti, il pianale invece di presentare il classico gradino sotto il sedile posteriore è piatto e abbastanza alto da poter ospitare, nella parte inferiore, i componenti delle versioni con motore a minimo impatto ambientale. Alle due versioni tradizionali, equipaggiate con un motore a benzina (1.6 Torque 16v) e un turbodiesel (1.9 JTD), infatti, si affiancano le varianti GPower e BluPower. Nel 2001 verrà poi introdotto un 1.9 JTD da 116 CV che sostituirà la precedente versione in commercio. Infine, indipendentemente dal modello scelto gli allestimenti disponibili sono due: SX e ELX.

Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla

Nel 2004 debutta la seconda serie, presentata al Salone di Ginevra. Le modifiche estetiche di maggior rilievo si concentrano nella parte frontale, dove il vistoso scalino che caratterizzava il “muso” della precedente generazione viene eliminato per riprendere il family feeling introdotto dalla Idea. Le variazioni al posteriore, invece, sono lievi e riguardano la rivisitazione della fanaleria e del gruppo portellone-paraurti inferiore. Pressoché invariati gli interni, caratterizzati dai sei sedili singoli e dalla plancia con strumenti posizionati al centro e rivolti al guidatore.

Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla

L’ultimo aggiornamento estetico della Multipla è datato 2006 e comprende l’adozione di nuovi tessuti interni abbinati a inediti colori e nuovi allestimenti come l'Emotion (dotato di interni in pelle e cerchi in lega dal disegno reinventato). Sempre nello stesso anno viene introdotto anche un nuovo turbodiesel 1.9 litri Multijet da 120 CV equipaggiato di serie con il filtro antiparticolato. Dopo 12 anni di carriera e due serie, nel 2010, esce di scena la Multipla.

Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla

Avete vostre fotografie con la Fiat Multipla ? Inviatele a [email protected] con un breve testo che ci racconti la vostra esperienza…

Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla

=====
Per chi si fosse perso le scorse puntate, abbiamo parlato di:


=====

Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla
Fiat Multipla

  • shares
  • Mail
76 commenti Aggiorna
Ordina: