Toyota GT86 Academy: a Vallelunga si è svolto il primo appuntamento

Venerdì 28 settembre, presso l’autodromo internazionale di Vallelunga, si è svolto il primo evento della GT86 Academy: un corso di guida sportiva dedicato ai clienti che hanno acquistato in rete la nuova sportiva Toyota GT86 First Edition, versione a tiratura limitata ad 86 esemplari della coupè giapponese. In un primo momento acquistabile esclusivamente on-line, la GT86 First Edition GT si distingue dalle normali versioni per la verniciatura Lightning Red e per gli adesivi neri che percorrono tutta la carrozzeria dando un tocco di ulteriore sportività alla coupé.

Toyota GT86 Academy: primo appuntamento a Vallelunga

Autoblog.it ha collaborato con Toyota nell’organizzazione dell’evento, invitando in pista alcuni membri dei forum automobilistici più famosi d’Italia: il nostro intento era quello di avvicinare alla Academy un gruppo estremamente variegato di appassionati e dare loro la possibilità di mettersi alla guida della sportiva del momento; il loro giudizio sull'auto e su questa esperienza vi sarà presto riportato con un resoconto approfondito.

Nel suo primo appuntamento ufficiale, la GT86 Academy si è configurata come un vero e proprio corso di avviamento alla guida sportiva, ma soprattutto come un evento studiato per implementare le capacità di controllo dell’auto degli utente, i quali hanno avuto la possibilità di accostarsi ai limiti dinamici della GT86. I piloti della GT86 Academy, tra cui Jarno Trulli, hanno spinto i clienti e forumisti a dare il meglio in un corso di guida con prove di abilità, come il drifting, e prove a cronometro.


Le attività in pista

Toyota GT86 Academy: primo appuntamento a Vallelunga

L’intero circuito di Vallelunga e le sue strutture sono state messe a disposizione dei clienti che hanno acquistato la GT86 ed al servizio dei nostri invitati: tutti loro hanno avuto la possibilità di approcciarsi gradualmente, grazie all’ausilio di una Yaris con cui "rompere il ghiaccio" nei vari esercizi, alle diverse prove per implementare le capacità di sensibilità e controllo del veicolo, apprendendo passo passo i segreti del tracciato e quelli per affrontarlo al meglio. Ma, come anticipato, il programma comprendeva anche prove di abilità e velocità di guida. Ecco un sintetico resoconto delle varie aree di lavoro.

CRONO: i partecipanti hanno affrontato un percorso cronometrato che prevedeva una curva veloce su resina seguita da una salita, da una strettissima curva “S” delimitata da coni e, infine, uno slalom veloce tra i coni. Ogni cono abbattuto era equivalente ad una penalità cronometrica.

FONTANE: in questa prova gli invitati si sono misurati con un percorso di slalom in condizioni di bassissima aderenza. Una pedana basculante causava la perdita di aderenza del retrotreno della GT86 ed i partecipanti hanno imparato a riprendere il controllo dell’auto (con i controlli elettronici disinseriti). Successivamente l’obiettivo era quello quello di superare un tratto di resina nel minor tempo possibile, schivando grandi colonne d’acqua chiamate a simulare un ostacolo improvviso. Nell’ultimo settore della prova era presenta uno slalom veloce tra i birilli in condizioni di asfalto bagnato. La prova cronometrata è stata effettuata da ogni partecipante a bordo di una Yaris e successivamente di una GT86. Anche in questo caso ogni birillo abbattuto era equivalente a penalità cronometrica.

DRIFT: su una GT86 con controlli disinseriti, a tutti i partecipanti era richiesto di cimentarsi in una sbandata controllata su resina bagnata; una condizioni di aderenza assimilabile alla guida sul ghiaccio. In questa prova clienti e forumisti si sono misurati con l’arte del controllo del mezzo mediante gas e sterzo. Ogni birillo superato “di traverso” a partire dall'inizio della sbandata e fino al riallineamento, equivaleva a 20 punti guadagnati, mentre ogni birillo abbattuto comportava una penalità di 5.

CIRCUITO LUNGO: la parte veloce del circuito di Vallelunga spiegata dagli esperti istruttori di guida della GT86 Academy. In questa prova, prima a bordo delle Yaris e poi a bordo delle GT86, i partecipanti sono partiti dal concetto di “corretta posizione di guida” per passare all’apprendimento delle traiettorie ideali, del controllo e coordinamento fra sterzo ed acceleratore, e della gestione del mezzo in fase si frenata.

CIRCUITO TECNICO: in questa parte del tracciato, meno veloce ma più impegnativa rispetto al circuito lungo, gli invitati all’evento hanno affinato il controllo di sterzo e delle traiettorie, finendo di scoprire il circuito di Vallelunga, prima del giro finale.

GIRO COMPLETO: accompagnati da un tutor, i vari partecipanti si sono goduti al volante della GT86 la pista del circuito di Vallelunga, mettendo in pratica la teoria appresa durante la giornata. Alla fine della giornata, con la splendida atmosfera del tramonto, i partecipanti hanno ceduto il volante agli istruttori per un Hot Lap in cui i piloti della GT86 Academy erano pronti ad intraversare l’auto ad ogni curva…

Il futuro della GT86Academy

Toyota GT86 Academy: primo appuntamento a Vallelunga

La Academy, oltre a presentare in anteprima il proprio logo, ha anche anticipato alcune delle attività per il futuro: il target è quello di creare un club di appassionati pronti a condividere i valori della GT86, organizzare viaggi sulle strade più divertenti d’Italia e d’Europa, incontri per la corretta manutenzione e set up del veicolo, assistenza per prenotazione e turni liberi sulle piste più belle del Vecchio Continente. Non potranno mancare corsi specifici su ghiaccio come su terra.

Un programma davvero interessante per tutti i seguaci della GT-86 e non: la Academy vuole infatti unire a se tutti gli appassionati di automobilismo a prescindere dai mezzi in loro possesso, configurandosi come una comunità di persone accomunate dalla stessa "follia" per le quattro ruote e per la bella guida, pronte a condividere esperienze, sensazioni e segreti sulle tecniche da adottare al volante.

Il tutto insieme agli stessi uomini Toyota, appassionati anche loro, che tanto hanno voluto diffondere in Italia questo modello e accompagnati in pista e in aula, da una squadra di piloti e istruttori di grande livello composta da piloti di Rally più volte vittoriosi come Francesco Fanari o Alessandro Barchiesi, o ex piloti specializzati nella guida di vetture da turismo in pista, fino a esperti Formulisti come Matteo "Babalus" Santoponte, tra questi numerosi piloti coreografici e spettacolari che sanno ben accendere la passione e l'animo sportivo che alberga nel cuore di molti appassionati.

Interessanti anche le sessioni di teoria, dove si parte dalla posizione e dai movimenti delle mani sul voltante, fino ad arrivare alle tecniche più raffinate che riguardano le traiettorie in pista o il modo più efficace di far curvare l'auto in costante equilibrio tra il limite di aderenza dei pneumatici e la sbandata controllata. Con continui esempi pratici a metà strada tra ingengneria e filosfia fino ad arrivare alla parte più ludica, legata al giusto controllo dell'auto in fase di drifting.

Toyota GT86 Academy: primo appuntamento a Vallelunga

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: