Assicurazione auto: dal 18 ottobre addio al contrassegno

Le forze dell'ordine utilizzeranno il database della Motorizzazione per verificare se un veicolo è assicurato o meno

Tagliando assicurazione

Assicurazione auto – Il 18 ottobre sarà una data storica nell’ambito delle assicurazioni auto: da domenica prossima, infatti, non sarà più obbligatorio esporre il contrassegno di assicurazione sul parabrezza della propria vettura, cioè lo storico tagliando giallo, che è in mostra sulle vetture italiane dal lontano 1970, cioè da quando era diventato obbligatorio assicurarsi.

Chi vorrà potrà comunque lasciarlo esposto senza alcun problema, ma non sarà necessario farlo. Invece, continuerà ad essere obbligatorio tenere all’interno della propria vettura il certificato di assicurazione, che dovrà essere fornito alla controparte in caso di incidente per compilare la constatazione amichevole e potrà anche servire come controprova nei controlli delle forze dell’ordine, in caso non sia stata aggiornata la banca dati centralizzata della Motorizzazione.

Perché sarà proprio quest'ultima ad essere utilizzata, quando un automobilista viene fermato, per verificare se il veicolo è regolarmente assicurato oppure no. Perché è stato deciso questo cambiamento? Per contrastare il fenomeno della falsificazione dei tagliandi assicurativi, con milioni di veicoli coinvolti sul territorio italiano.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: