Volkswagen: multa in Brasile per le emissioni di NOx

L'importo della multa è il più elevato previsto dalla legge. Volkswagen inizierà la campagna di richiamo nel primo trimestre del 2016.

amarok-brasil.jpg

La filiale brasiliana del marchio Volkswagen è stata multata dall'Istituto Brasiliano dell'Ambiente (IBAMA) per aver violato le normative locali in materia di omologazione. L’ammenda è stata decisa in relazione al cosiddetto dieselgate, ovvero alla presenza di un software che aiuta determinati motori diesel a superare i collaudi anti-inquinamento. Volkswagen dovrà pagare 50 milioni di reais, pari a circa 12,5 milioni di euro.

Il sito del quotidiano brasiliano Globo riporta che la notifica sarebbe giunta a Volkswagen giovedì 12 Novembre. L’azienda tedesca, contattata da Globo, avrebbe negato di averla ricevuta rifiutando qualsiasi commento sulla materia. La filiale brasiliana di Volkswagen avrà comunque 20 giorni per presentare ricorso.

L’irregolarità è stata riscontrata nel motore 2.0 TDI, appartenente alla famiglia EA189, che emette una quantità di NOx superiore rispetto a quella prevista. Il TDI è montato su 17.057 Amarok: quelli della versione 2011 sono tutti non conformi, mentre solo alcuni esemplari della versione 2012 sforano i limiti previsti.

La IBAMA ha cominato a Volkswagen la multa più elevata prevista dalla legge, obbligandola allo stesso tempo ad organizzare un’immediata campagna di richiamo: le raccomandate saranno inviate ai clienti nel primo trimestre del 2016. Il pick up è l’unico modello Volkswagen commercializzato in Brasile a montare il motore EA189.

Sul sito IBAMA il comunicato ufficiale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: