Dieselgate: Martin Winterkorn indagato per frode

Martin Winterkorn

Dieselgate - Nelle ultime ore la posizione di Martin Winterkorn si è ulteriormente complicata. L'ex Amministratore Delegato del Gruppo Volkswagen ha subito un'accusa formale di frode. Come riportato da Bloomberg, il Tribunale di Braunschweig ha intrapreso un procedimento penale nei confronti di Martin Winterkorn con l'intenzione di definire le responsabilità effettive dell'ex AD di Volkswagen all'interno dello scandalo Dieselgate.

Martin Winterkorn, che aveva dichiarato di "non aver commesso alcuna irregolarità", dovrà così rispondere alle accuse di frode: per il momento però non sono emerse ulteriore informazioni riguardo all'inchiesta aperta dal Tribunale tedesco. Dopo le dimissioni di Martin Winterkorn Volkswagen aveva annunciato ufficialmente di avere intenzione di presentare una querela verso le cariche interne ritenute responsabili dei fatti che hanno portato al Dieselgate.

Una mossa dovuta al fatto che Volkswagen stessa si è definita parte lesa all'interno di questa vicenda. Il Gruppo tedesco dovrà però agire in fretta visto che KBA, l'autorità federale tedesca dei trasporti, ha imposto come limite massimo il 7 ottobre per la presentazione di una strategia ufficiale per la risoluzione dei problemi delle vetture incriminate.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: